Cesenatico, parcheggio e area giochi alla Nuit: chiesto altro anno

Nulla di fatto per il parco giochi e il parcheggio stagionale, chiesti e sollecitati ancora per l’estate 2022 da commercianti e bagnini di Boschetto per l’area ex Nuit di viale Carducci. Nessuna certezza finora anche sull’effettivo possesso, dopo che scorrendo la classifica degli interessati all’acquisto, l’asta fallimentare è passata di mano a metà marzo all’immobiliarista cesenate Bruno Bastone. Entro metà luglio con il rogito, diventerebbe proprietario a tutti effetti dell’area di 12.500 metri quadri “vista mare” e degli altri quattro lotti (tre colonie da farci 130 appartamenti e un’area gioco in viale dei Mille) ricompresi nell’Accordo di programma stretto nel gennaio 2011 tra Comune, Provincia coi soci privati di “Fincarducci srl” Cesena. Per un progetto condiviso di trasformazione edilizia, di natura turistica, ricettiva e commerciale, naufragato però fin dall’installazione del primo cantiere; a cui fece seguito nel dicembre 2017 la dichiarazione di fallimento del tribunale di Forlì della società cesenate.

Intanto i commercianti del lungomare e gli operatori balneare delle zona di Boschetto fanno sentire la loro voce di protesta. Come fa Fabio Calloni, proprietario della boutique Glamour, che incalza: «Lasciare un’area buia e degradata in piena stagione balneare non va bene. Non è una situazione decorosa, è insostenibile. È un danno per tutti noi, visto che senza il Cesenatico Village non c’è passeggiata, la gente non si ferma». L’alimentarista del Despar di viale Carducci, Riccardo Arrigoni, è altrettanto netto: «Abbiamo bisogno di luci e attrazioni per vivere, le autorità devono risolvere il problema». Aggiunge il titolare del Cafè degli Artisti, Mario Magnani: «Noi chiediamo di far rivivere ancora un’estate il Cesenatico Village e l’area parcheggio. La famiglia Foresti è disponibile a realizzare subito il parco, e c’è chi è interessato al parcheggio, come gli altri anni. Non possono tenerci spenti e isolati nell’estate della ripartenza». Non sono da meno i bagnini della zona che con Nicola Gazza (Bagno Brasil), Elisa Saporetti (Bagno Arlecchino), Maurizio Montalti (Bagno Titanus), Daniele Chiesa (Bagno Aurora) e Lorenzo Bastoni (Bagno Genova), sottoscrivono la richiesta di avere anche per l’estate 2022 disponibilità di posti auto a ridosso dei “Giardini al mare” e il parco giochi per lo svago serale di bambini e ragazzi. Il tutto comunque, sostengono, anche per evitare il buio della sera, l’abbandono, il mantenimento della pulizia dell’area recintata e circostante.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui