CESENATICO. Ginnasti e ginnaste amatoriali di tutto il mondo a Cesenatico. Dal 2 al 7 novembre 2020 si terrà il primo campionato del mondo delle ginnastiche Csit con 10 discipline e oltre 2mila atleti attesi.

Dieci discipline

La Csit, la Confederazione internazionale dello sport amatoriale, è presieduta per la prima volta da un italiano, il forlivese Bruno Molea. Un gran risultato per lo sport, per l’immagine, per il turismo di Cesenatico. Le dieci discipline sportive presenti saranno: Ginnastica artistica, Ginnastica ritmica, Teamgym, FitKid, Acrosport, Rope Skipping, Ginnastica estetica di gruppo, Cheerleading, Parkour e Acrodance. Le categorie ammesse saranno divise per età in relazione a ogni disciplina e vedranno sfilare anche gli atleti più “maturi”, essendo prevista anche la categoria master. La manifestazione sarà trasmessa in diretta streaming – per oltre 60 ore di diretta – e sarà dunque possibile seguire le gare da ogni parte del mondo: ben 74, infatti, le nazioni invitate, dal Canada all’Asia, dal Sud America all’Africa. Saranno sei gli impianti sportivi coinvolti, 10 le discipline previste, oltre 70 le nazioni invitate a partecipare, almeno 2mila gli atleti attesi, per 60 podi e una sessantina di categorie ammesse.

La presentazione

Per la prima volta nella storia dello sport amatoriale, le ginnastiche sfileranno tutte insieme nelle loro varie declinazioni per un vero e proprio Festival dello sport e delle genti. L’evento sportivo, promosso da Csit, è organizzato dalla Federazione italiana sport acrobatici e Coreografici (Fisac) in collaborazione con l’Associazione italiana cultura sport (AiCcs), e con il Comune. Il campionato è stato presentato ieri alla stampa dal presidente mondiale della Csit Bruno Molea (anche presidente dell’ente di promozione sportiva Aics), dal presidente della Fisac Cesare Bianchi e dall’assessora comunale allo sport Gaia Morara. Erano presenti anche il coordinatore tecnico nazionale della Fisac Giampaolo Ciavolella, altri tecnici di Fisac come Franca Casadei e i rappresentanti della Federazione mondiale di Fit Kid, provenienti per l’occasione da Ungheria e Islanda.

I commenti

Ha spiegato Molea: «Csit è un’organizzazione che riunisce ben 45 nazioni e rappresenta oltre 230 milioni di sportivi amatoriali nel mondo. Organizzare qui in Romagna, la mia terra, il primo campionato mondiale amatoriale delle ginnastiche è per me motivo di grande orgoglio. Conferma anche il grande valore di ospitalità e la grande disponibilità di impianti». Dal canto suo l’assessora comunale allo sport Gaia Morara parla di un grande traguardo: «La nostra cittadina è stata scelta fra tante altre località che avevano avanzato la propria candidatura e con questa manifestazione possiamo affermare che nel 2020, insieme alla tappa del Giro d’Italia e alla Spartan Race, si completa un calendario di eventi sportivi di primo piano che ci consentirà di promuovere il nome di Cesenatico su un palcoscenico internazionale».

Coinvolti 6 impianti

L’evento coinvolgerà sei impianti sportivi – più un settimo qualora le iscrizioni superassero le previsioni: quattro del Comune di Cesenatico, nel lato di ponente, e due del Villaggio dell’Accademia, centro tecnico nazionale Aics, sempre a ponente.

Argomenti:

cesenatico

ginnastica

Mondiali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *