Cesenatico, meno traghetti per l’Istria per colpa del gasolio

Anche quest’anno torna a partire dal 17 luglio il collegamento marittimo tra Cesenatico e Pesaro sulla sponda italiana dell’Adriatico e Rovigno e Lussino in Istria. E il sabato ci si allunga fino raggiungere NovalJa, sull’isola di Pago, sempre a bordo della nave veloce “Nautilus”, della compagnia di navigazione cesenaticese “Righetti Navi. Il programma è ridimensionato rispetto agli anni scorsi, con un numero minore di traversate in un periodo più breve, ma non si è voluto rinunciare a un prezioso servizio transfrontaliero che d’estate va avanti da 15 anni. La scommessa da vincere, che ha condizionato la formula, è la sostenibilità economica a causa del costo del carburante. È raddoppiato negli ultimi quattro mesi. Per coprire le 78 miglia che separano Cesenatico da Rovigno e ritorno occorrono 6.000-7.000 litri di gasolio, che diventano quasi 9.000 se la meta è Lussino. La scorsa estate il prezzo era di 0,60 euro al litro, oggi ha raggiunto 1,20 euro.

«È stata una vera e proprio corsa ad ostacoli, quando abbiano deciso di riattivare anche questa estate il servizio di collegamento marittimo – spiega Orietta Sarpieri, responsabile commerciale “Righetti Navi” – Non sapevamo cosa fare, proprio per via dei costi del gasolio cresciuti enormemente. Non volevamo rinunciare, ma eravamo anche decisi a mantenere invariati le tariffe. Ritenevamo tra l’altro che questa fosse l’estate della ripresa dopo il Covid, che ci ha costretto a ridurre i posti a bordo per garantire la distanza tra i passeggeri e ad attrezzarci per il green pass. Ma quest’anno sono arrivati la guerra in Ucraina e il costo del gasolio raddoppiato. Nonostante ciò, abbiamo voluto ripartire ancora da Cesenatico e Pesaro. Quando occorrerà, ci serviremo di un nostro bus per collegare i due porti di partenza».

Da metà luglio a fine agosto, i viaggi con servizio giornaliero di andata e ritorno saranno 30 (l’ultimo per Rovigno è in programma il 28 agosto). Il costo per l’escursione giornaliera è di 58 euro a persona. La domenica (e dal 27 luglio anche il mercoledì) si parte dal porto di Cesenatico alle 7.30 per arrivare alle 10.30 a Rovigno e si riparte da lì alle 19, raggiungendo Cesenatico attorno alle 22. Per Lussino la partenza da Cesenatico è di lunedì e giovedì (alle 6.30, con arrivo a Lussino alle 11.30 e ripartenza alle 18.30), mentre il sabato si parte da Pesaro, con bus navetta di collegamento da Cesenatico. Sempre di sabato si può partire per un soggiorno di una settimana a Novalja, sull’isola di Pago, località particolarmente gettonata dai giovani, a un’ora di navigazione da Lussino. Per il servizio di biglietteria c’è un accordo con l’agenzia “Onda Marina” di Cesenatico e per soggiorni vacanza con l’agenzia “Gomo Viaggi” di Pesaro, oltre che online. A bordo è previsto anche il servizio di trasporto bici, custodito al coperto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui