Cesenatico, le Porte Vinciane tornano in funzione

Sono terminati i lavori, con il collaudo di funzionamento, delle Porte Vinciane dopo l’opera di profonda manutenzione messa in atto per preservare e migliorare lo storico e caratteristico meccanismo che difende l’abitato di Cesenatico dalle ingressioni marine. I lavori – con un investimento di 95 milioni di euro arrivati da un finanziamento regionale – si sono concentrati sullo smontaggio dei pistoni di apertura e di chiusura con la successiva rettifica in officina prima di essere re-installati. Si è proceduto al rifacimento delle boccole e dei perni di aggancio. Sono state sostituite le cerniere ammortizzate che consentono la flessibilità delle porte se sollecitate, sia lato ponente che lato levante, impedendo così di rimanere rigide e andare incontro al rischio di rotture.

Sono state sostituite le tubazioni oleodinamiche di comando pompe e disgregatori. Un’ispezione subacquea ha permesso la pulizia delle porte in profondità con verifica di cerniere e “anodi sacrificali, ovvero blocchi di zinco che proteggono le strutture metalliche dall’azione corrosiva delle correnti galvaniche. I cilindri sono stati valutati e sistemati, ma vista l’usura bisognerà prevedere una loro sostituzione nel prossimo futuro.

Le parole dell’assessore Mauro Gasperini

«Le Porte Vinciane sono preziose per Cesenatico e questa manutenzione straordinaria è stata necessaria e utile: il meccanismo, ormai datato, ha bisogno di attenzione e cura continua. Ringrazio i tecnici della Protezione Civile comunale per la professionalità e la cura che mettono ogni giorno nel loro lavoro», il commento dell’assessore Gasperini.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui