Cesenatico, al lavoro senza usare l’auto: premi anche ai monopattini

CESENATICO. Al lavoro e a scuola con “ricompensa” se si va in bicicletta, e ora anche con il monopattino elettrico, che entra nella terza edizione del progetto “Cambiamo marcia”, cofinanziato dal ministero dell’Ambiente. Vista la grande partecipazione e l’interesse di tanti cittadini, i Comuni di Cesena e di Cesenatico hanno redatto il bando anche per il 2020, mettendo a disposizione incentivi economici per sostituisce l’uso dell’auto con la bicicletta negli spostamenti quotidiani. Più di cento residenti di Cesenatico hanno aderito nelle due edizioni passate. Nel 2018 i chilometri percorsi sono stati 16.621, soprattutto nei mesi di agosto e settembre, con 5.004 spostamenti effettuati nell’arco del tempo concesso dal bando e un risparmio energetico calcolato in 2,4 tonnellate di anidride carbonica. I dati dell’edizione 2019 parlano nei due comuni di 241.249 chilometri pedalati, risparmiando 34,5 tonnellate di CO2.

Il bando quest’anno ha inserito novità. Potrà partecipare all’iniziativa anche chi sceglierà di muoversi salendo sul monopattino elettrico. Può inoltre aderire anche chi è domiciliato a Cesenatico per motivi di studio o lavoro. Le altre condizioni per accedere al bando sono le stesse dei due anni precedenti: essere lavoratore o studente maggiorenne o genitore di studente minorenne residente a Cesenatico. Il nuovo bando è indirizzato a chi lo scorso anno non è stato inserito nel progetto. A partire da lunedì 2 marzo le domande (il modulo può essere scaricato dal sito web del Comune di Cesenatico) potranno essere inoltrate ai seguenti indirizzi e-mail: roberta.grassi@comune.cesenatico.fc.it elisa.montanari@comune.cesenatico.fc.it

Gli utenti ammessi potranno iniziare a “pedalare” dal 1° aprile fino al 31 ottobre ottenendo come premio 0,25 euro a chilometro, per un massimo di 50 euro al mese, solo per i giorni effettivamente registrati dall’app gratuita di monitoraggio (denominata Wecity), che serve a monitorare gli spostamenti giornalieri.

L’assessora ai Lavori pubblici Valentina Montalti sottolinea che c’è l’intenzione di «investire somme sempre maggiori in un progetto complessivo di mobilità sostenibile, che vede il Comune e i cittadini collaborare per migliorare l’ambiente». Il sindaco Matteo Gozzoli ricorda che vanno in quella direzione vari progetti, quali la ciclovia del Pisciatello (11 km di nuovi percorsi ciclabili), il ciclodromo e gli interventi sulle ciclabili esistenti, per un totale di 2,8 milioni di investimenti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui