Cesenatico, lavori a scuola e 166 alunni a Sala nei prefabbricati

La scuola di Sala in attesa dell’adeguamento sismico. I lavori partiranno tra pochi mesi. Lo stanziamento supera 1,3 milioni di euro. La gara d’appalto è già in corso. Nel frattempo si è conclusa quella per la fornitura dei moduli. Dove gli alunni verranno temporaneamente trasferiti alla ripresa delle lezioni dopo il periodo natalizio. Sono dieci grandi moduli che a breve dovranno essere montati e installati nel parcheggio delle scuola.

L’altra sera alla sede del secondo Circolo didattico a Villamarina c’è stata la presentazione del progetto di intervento ai genitori degli scolari che frequentano la scuola di Sala, realizzata in uno storico edificio, una parte del quale risale a fine Settecento ed è sotto vincolo di tutela della Sovrintendenza alle belle arti.

Per quanto riguarda l’adeguamento sismico dell’edifico è previsto un investimento di 1.310.000 euro, di cui 600mila finanziati dal Pnrr. «Una somma che comprende la parte specifica dei lavori, per i quali è in corso la gara di affidamento – spiega Pedulli – e l’acquisto di moderni moduli attrezzati, per ospitare le lezioni degli alunni (166 bambini divisi in 10 classi) mentre sarà allestito il cantiere e durante lo svolgimento dei lavori. I moduli sono dieci. Sono più ampi delle attuali aule della scuola, dotati di tutti i servizi e spazi comuni, compresa la mensa che non subirà cambiamenti. Saranno posizionati nell’attuale parcheggio e montati prima di Natale, di modo che gli alunni, trascorse le festività e per tutto il resto dell’anno terranno qui le lezioni. A breve si cominceranno a montare».

L’ex Villa Romagnoli è un ampio edificio storico, con un grande parco. L’intervento di adeguamento sismico prevede «l’inserimento di pilastri di sostegno e rafforzamento delle pareti; tamponamenti e chiusura di passaggi fatti nel corso del tempo, rifacimento dei pavimenti, con l’adeguamento alle norme antisismiche richieste oggi per le scuole».

C’è stato l’incontro coi genitori: «Abbiamo informato le famiglie illustrando il progetto. Con la scuola e la dirigenza scolastica il programma era stato già concordato. Da dopo il periodo natalizio l’edificio che ospita la scuola primaria diverrà un cantiere e sarà accessibile ai soli addetti ai lavori. Per i tempi precisi bisogna aspettare la conclusione della gara d’appalto in corso».



Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui