Cesenatico, già 80 lavoratori dello spettacolo in vacanza gratis

A maggio sono attesi i primi ospiti per trascorrere a Cesenatico una vacanza gratuita al mare. Sono i lavoratori dello spettacolo e chi sta dietro le quinte di teatri e palcoscenici, che da più di un anno per via dell’emergenza Covid sono rimasti senza lavoro. Lo scorso anno il “Camping Village Cesenatico” e il “Camping Pineta Mare” avevano offerto vacanze gratuite agli operatori sanitari impegnati contro la pandemia; ora sono gli operatori dello spettacolo a ricevere questo dono.

Sono già 80 le richieste per circa 300 persone da ospitare su una disponibilità di 120 soggiorni. L’iniziativa è rivolta ad artisti, musicisti, attori, pittori, cantanti, coreografi, ballerini/e, attori di teatro, compositori, cameraman, artisti di strada, comici, tecnici audio, fonici, tecnici della fotografia. Le richiesta arrivano un po’ da tutta Italia, in particolare dalla regioni del nord e del centro. «Si tratta di una settimana di vacanza gratuita in una casa mobile da 4-6 persone, familiari compresi, da maggio a settembre – spiega Lara Zani, responsabile delle prenotazioni – comprensiva di cambio biancheria, accesso ai servizi e pulizie a fine soggiorno». Unico impegno produrre una prova dell’attività svolta: la partita Iva di lavoratori dello spettacolo oppure la rassegna stampa, le locandine o le date di cartellone teatrale, i contratti di prestazione.

Spiega il direttore del “Cesenatico Camping Village”, Terzo Martinetti: «L’iniziativa intrapresa da appena un mese sta riscuotendo grande adesione. Le prenotazioni arrivano per lo più da Piemonte, Veneto, Lombardia e ovviamente Emilia Romagna, ma anche da Toscana, Lazio, Puglia. Finora sono 80, per circa 300 persone». Aggiunge Martinetti: «Quasi tutti quelli che hanno prenotato si sono offerti spontaneamente di contraccambiare: di regalare un’opera della loro arte, di esibirsi in un spettacolo, una piece teatrale, di organizzare un intrattenimento in campeggio alla presenza del pubblico. Per le opere che ci doneranno, invece, abbiano intenzione di realizzare una mostra».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui