Cesenatico, finito il fermo pesca e da mezzanotte si torna in mare

Scaduto il temine, trascorsa la mezzanotte di questa sera, le barche da pesca a strascico faranno rotta per ritornare di nuovo a calare le reti in mare al largo. Concluso il Fermo obbligatorio di pesca che quest’anno in Adriatico, da Trieste ad Ancona, è durato 45 giorno: da venerdì 29 luglio a domenica 11 settembre. Mentre da San Benedetto del Tronto a Termoli continuerà ancora fino al 21 settembre.

Il fermo ha riguardato le barche che effettuano la pesca con reti a strascico, divergenti, sfogliare e rapidi, mentre per il solo mese di agosto ha interessato anche i pescherecci che catturano pesce azzurro e pelagico (pesca “a volante” a coppia). È valso per le marinerie di Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna e parte della regione Marche (area Gsa 17). Durante l’estate le piccole imbarcazione come i “barchini” hanno continuato a pescare in mare in quanto adottano strumenti da posta e reti fisse: tramagli, cogolli, nasse, cestelli.

Quelli a strascico/divergenti, tenuti al Fermo pesca in Emilia Romagna sono poco meno di 200, nell’intera area da Trieste fino ad Ancona sono all’incirca 650. Per quanto riguarda la pesca “a volante” a coppia in tutta la Regione sono in attività non più di 20 pescherecci: 3 coppie di barche a Cesenatico, 1 a Cattolica, 4 a Porto Garibaldi, 2 a Goro.

Il decreto intitolato “Materia di interruzione temporanea obbligatoria di pesca per le reti a strascico”, istituito dal Ministero alle politiche alimentari e agricole, ha anche riconfermato il cosiddetto “fermo tecnico”. Questo entra in vigore per due mesi una volta concluso il periodo di Fermo pesca obbligatorio. Da Trieste ad Ancona sarà quindi in vigore dal 12 settembre fino al 12 novembre. In quel periodo i pescherecci potranno optare tra pescare per tre giorni la settimana, oppure anche scegliere di farlo per 4 giorni, non superando tuttavia il tetto delle 60 ore.

Quanto agli ulteriori giorni aggiuntivi di fermo si è stabilito che per i compartimenti compresi da Trieste ad Ancona e da Manfredonia a Bari si effettuino ulteriori giorni d’interruzione temporanea obbligatoria: per barche fino ai 12 metri di lunghezza saranno 13 i giorni ulteriori di stop; 23 giorni per le barche fino a 24 metri; oltre tale lunghezza 34 giorni.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui