Cesenatico, denunce contro il circolo vizioso alcol-minori-reati

Giro di vite contro l’abuso di alcolici da parte dei minorenni, colpendo chi glieli vende. Ma anche denunciando ragazzi che hanno avuto la pessima idea di procurarsi qualcosa di forte da bere per “sballarsi” rubandola. Un furto dovuto forse anche al fatto che un’ordinanza firmata dal sindaco ha vietato di vendere bevande in bottiglie di vetro dalle ore 18 alle 7 delle giornate dal venerdì alla domenica e nei festivi e prefestivi. Un divieto scattato il 28 maggio, che al momento ha validità fino al 21 giugno. I carabinieri di Cesenatico, nello scorso fine settimana, hanno fatto controlli a 360 gradi su tutto il territorio di loro competenza, ma con un occhio particolarmente attendo al problema del binomio alcol-minorenni, che spesso fa da molla alle aggressioni che nelle ultime settimane si sono ripetute più volte dalle parti di piazza Costa. Proprio nella zona del grattacielo è stato denunciato per il reato di somministrazione di bevande alcoliche a un minore un gestore di un negozio di vendita di generi alimentari sul lungomare. I militari dell’Arma lo hanno sorpreso a vendere bevande alcoliche a un sedicenne. Se l’avventore fosse stato sotto quella soglia d’età, sarebbe scattata anche la chiusura immediata dell’attività. Invece, visto che l’avventore aveva un’età appena sopra, sarà valutata nell’ambito del procedimento giudiziario l’eventuale applicazione della pena accessoria dello stop per qualche giorno dell’esercizio pubblico, che in casi del genere è comunque pressoché automatico. Di altro tipo, ma sempre legata al consumo di alcolici da parte di ragazzi molto giovani, sono invece due denunce fatte dagli stessi carabinieri della Compagnia di Cesenatico. Se le sono beccate, per furto aggravato, due minorenni residenti nella zona del Rubicone. Controllati da personale della Radiomobile, accorso sul posto su chiamata del direttore del supermercato di via Cecchini, sono stati trovati in possesso di una bottiglia di vodka, oltre a varie confezioni di snack. La merce è stata recuperata e restituita al proprietario, mentre i due ragazzi dovranno vedersela con la magistratura.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui