Cesenatico, degrado alle Conserve piene spazzatura e due clochard nella grotta

Piazza delle Conserve è pronta ad animarsi con una festa all’antivigilia di Natale, con sullo sfondo il sempre visitato e ammirato presepe. Ma c’è chi si lamenta per un degrado sempre più palpabile di quello spazio così pregiato, con le antiche ghiacciaie ridotte a bidoni dentro cui i maleducati gettano piccoli rifiuti di tutti i generi.

La sporcizia dentro la conserva

Non è neppure l’unica offesa al decoro dell’area, a partire dal fatto che il vecchio casone ormai diroccato è transennato da tempo per il pericolo di crolli. Ma è la sporcizia in fondo alla grande conserva a cielo aperto posta al centro della piazza a colpire di più. Oltre a erbe selvatiche che sono cresciute sul posto, ristagnano lì lattine di plastica, cartacce e lattine, tanto da rendere sempre più indistinguibile la pavimentazione in pietra. Ci sarebbe davvero bisogno di una bella pulizia, raccogliendo quanto è caduto giù.

Fino ai primi decenni del secolo scorso, quando ancora le celle frigo non esistevano, in quella conserva si teneva in ghiaccio per gran parte dell’anno il pesce pescato. Oggi ogni frequentatore o turista che la visita non manca di affacciarsi per guardare come è fatta. Ma la scena che vede è quella di un mucchio di cartacce, sacchetti, bottiglie di plastica, lattine.

I due clochard

A questo si aggiungano le proteste fatte da anni da esercenti e abitanti per la presenza di bivacchi a ogni ora del giorno. In questo periodo i malumori aumentano a causa della presenza di numerosi visitatori del bel presepe allestito con statue a grandezza più che naturale disposte attorno la piazza. Non passano infatti inosservati quei clochard con i loro giacigli messi dentro un’altra antica conserva a forma di grotta, dove è posizionata la sacra Natività. Accanto a quel manufatto, sotto il piccolo portico tra materassi di fortuna, piumoni, cartoni e zaini ammonticchiati, sono accampate in pianta stabile due persone di mezza età senza fissa dimora. Durante la bella stagione, si spostano anche nell’attigua piazza del Monte, ma ora preferiscono stare in quel punto, essendo molto frequentato. Col freddo che inizia a farsi pungente, bisognerebbe trovare per loro una sistemazione più consona, almeno di sera e di notte. Ma la Caritas, che ha provato più volte a proporre ai due un’alternativa, ha trovato scarso ascolto. La questione è stata ripetutamente al centro dei discussioni, ancora di recente durante la riunione del comitato di quartiere Centro-Boschetto. Ma nonostante la disponibilità di intenti a trovare rimedi, non è cambiato niente, anche perché l’autorità di pubblica sicurezza ha chiarito che non sono possibili azioni coercitive e allontanamento forzato, ma solo azioni di dissuasione. E negli ultimi giorni le proteste si sono rinfocolate, visto che piazza delle Conserve ospita varie iniziative d’intrattenimento e mercatini artistici durante le festività natalizie.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui