Cesenatico, dal 20 dicembre una installazione luminosa all’ex lavatoio di Viale Cecchini

Domenica 19 dicembre, alle ore 18, apre al pubblico WAVES ORCHESTRA, installazione site-specific di Anonima/Luci e Katatonic Silentio, ideata erealizzata dall’associazione MAGMA in collaborazione con il Comune di Cesenatico, con l’intento di valorizzare lo storico edificio dell’Ex Lavatoio, nell’ambito del progetto REVIVAL. Revitalization and reuse of the lost heritage in the Adriatic landscape, cofinanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia-Croazia dell’Unione Europea.

L’intervento di riqualificazione mira a dare vita a un nuovo luogo d’incontro e socialità all’Ex lavatoio di viale Cecchini, uno spazio pubblico all’aperto per eventi ricreativi che restituisca l’architettura alla città con una rinnovata identità culturale e funzionale, in attesa che anche o spazio interno possa essere accessibile ai visitatori. Il progetto è stato sviluppato proprio sull’idea di apertura e permeabilità, rendendo percorribile un nuovo passaggio tra Viale Cecchini e Largo San Giacomo, che, oltre a rappresentare una viabilità alternativa per la cittadinanza, può trasformarsi anche in occasione di sosta e fruizione dello spazio esterno dell’Ex Lavatorio.

WAVES ORCHESTRA è una macro installazione luminosa e sonora che il pubblico potrà fruire dall’esterno, attraverso le vetrate. L’intervento di Anonima/Luci prevede l’utilizzo di una matrice di 180 laser con circuiti costruiti su misura e un setup di spazializzazione in esterno dell’intervento sonoro di Katatonic Silentio. Il particolare interesse per il laser da parte dello studio di Lighting Design e Light Art Anonima/Luciè dovuto alle sue proprietà fisiche che, a differenza del LED, consentono di utilizzarlo come un vero e proprio strumento grafico controllato, che può estendersi in tutte le direzioni dello spazio, senza avere una vera e propria presenza fisica e materica. Partendo dalla conformazione longitudinale dell’edificio e da una settorializzazione dello spazio dovuta alla scansione regolare in campate, Anonima/Luci ha voluto immaginare un sistema gerarchico simmetrico partendo dal centro stesso dello spazio. 

Il centro, posizione in cui avverrà – in occasione dell’opening di domenica 19 dicembre– la performance sonora di Katatonic Silentio, è il generatore di luci e suoni. L’azione della sound artist dialogherà con lo spazio dell’Ex Lavatoio e con i 180 laser programmati, attraverso l’utilizzo di fonti sonore multiple e differenziate tra loro, quasi come si trattasse di un’orchestra: le singole parti sono indipendenti tra loro ma allo stesso tempo concorrono alla creazione di un unicum coeso. L’obiettivo è quello di creare diversificazione, profondità e una drammaturgia del suono e della luce tramite elementi di inserimento e rottura, apparizione e sparizione, riempimento e svuotamento e così via. 

L’intervento ha sede poco distante dal Porto Canale di Cesenatico, che nel periodo natalizio ospita il tradizionale presepe galleggiante, instaurando un interessante dialogo tra tradizione e contemporanità in un periodo di grande affluenza per la località. Dal 20 dicembre fino al 16 gennaio, l’installazione luminosa sarà accompagnata da un sonoro prodotto da Katatonic Silentio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui