Cesenatico, condannato poche ore prima e liberato torna a rubare

All’alba di venerdì era stato beccato dai carabinieri mentre si stava allontanando con una sporta piena di pesce e con monete per un totale di circa 100 euro che aveva appena rubato alla rosticceria “Sapori di casa”, in via Baldini, dove era penetrato dopo avere forzato la porta d’ingresso. Dopo una condanna lampo alla pena di 6 mesi, sospesa al termine di un patteggiamento con l’assistenza dell’avvocato Fabio Malpezzi, ha concesso il bis quando non erano ancora passate quarantotto ore. E questa volta, non essendo stato sorpreso in flagranza di reato, è stato semplicemente denunciato. Quindi, almeno per ora, resta ancora a piede libero, a questo punto col forte rischio di ulteriori recidive, visto quanto è successo nel giro di sole tre notti.

Sono stati sempre i militari della Compagnia dell’Arma di Cesenatico a scoprire che c’era la stessa mano dietro un tentativo di furto fatto l’altra notte al pub “Spavaldo”, in via Montegrappa. Una pattuglia della radiomobile, visionando le immagini registrate dalle telecamere d’allarme installate nel locale, è riuscita rapidamente a riconoscere che il ladro era ancora lui: Hicham El Karfa, 36enne di origine marocchina, che in passato ha lavorato, ma poi è rimasto disoccupato, sprovvisto di permesso di soggiorno e senza neppure una casa: vive in una colonia abbandonata nella zona di Ponente.

Già lo scorso Natale aveva provato a entrare dentro una casa a Pinarella per fare man bassa, ma il proprietario se ne era accorto e lui si era dileguato, ma poi i carabinieri di Cercia-Milano Marittima lo avevano bloccato dentro una casa sfitta, dove era entrato rompendo una porta-finestra, ed era scattato il divieto di dimora nella provincia di Ravenna.

A Cesenatico non è escluso che, oltre ai reati di cui si è macchiato ai danni della rosticceria e ora nel pub, possa essere responsabile di un paio di altri tentati furti avvenuti nella notte tra giovedì e venerdì in un paio di altri locali.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui