Cesenatico, che tristezza quei rifiuti a Ponente

Rifiuti abbandonati nella zona delle colonie e dei centri estivi di Ponente. Rifiuti che diventano dispensa dei gabbiani reali.

Mentre sono in corso i lavori per la posa della rete fognante bianca in viale Cristoforo Colombo e la spiaggia per un chilometro è stata già recintata e resa inaccessibile in previsione del ripascimento straordinario di sabbia con il “Progettone 4”, i viottoli laterali del lungomare si riempiono di immondizia e degrado. Specie nelle adiacenze degli edifici posti agli ingressi (non particolarmente segnalati) del parco pubblico. In particolare si vedono materassi ammuffiti, imballaggi sbrindellati, vecchi arredi fatti a pezzi, resti di plastica e cibo da picnic.

E più ancora quanto viene tolto e smontato, ripulito e gettato fuori dai fabbricati alle prese con il rinnovo locali o pulizie stagionali. Rifiuti che rimangono ammonticchiati nei pressi delle isole ecologiche, posizionate agli ingressi del parco pubblico di Ponente.

Le lamentele e le segnalazioni arrivano da turisti, frequentatori del parco, campeggiatori: parlano di indecenza. E non è solo un problema di bassa stagione come i rifiuti che ci sono adesso. Ma gli abbandoni di sporcizia, materiali di scarto e rifiuti maleodoranti si verificano spesso anche in piena estate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui