Cesenatico, bando per la gestione tecnica delle porte vinciane

Porte vinciane a bando. Almeno per quanto riguarda la parte di controllo tecnico durante ogni movimentazione dello sbarramento mobile creato a protezione del centro abitato di Cesenatico e delle infrastrutture portuali.

La richiesta del bando riguarda l’affidamento del servizio di movimentazione e controllo, sorveglianza delle strutture, apparecchiature e impianti che servono ad azionare e conservare agibilità delle “porte vinciane” poste all’inizio del porto canale. Oltre alle porte vinciane, nel bando ci finisce la presa a mare di viale Trento per il ricambio d’acqua nella Vena Mazzarini, che in passato ha dato più di un grattacapo per il suo utilizzo. Il tutto per il servizio di gestione impianti della durata di 3 anni, per il triennio 2022 – 2024 a partire dalla data di aggiudicazione. L’importo annuo a base d’asta è stabilito in 40mila euro a cui va aggiunta l’Iva, mentre gli oneri di sicurezza e i costi della manodopera sono quantificati pari a zero. La data di scadenza per la presentazione delle offerte è fissato per lunedì 14 febbraio, entro le 13.

Questo perché Hera Luce a cui è demandato il servizio ha manifestato l’intenzione di passare le mano. Il servizio fino a oggi ha riguardato le verifiche che occorrono agli impianti e ai pannelli elettrici di controllo, che servono alla tenuta in efficienza e alle operazioni di movimentazione dell’impianto. Questo per la gestione, ma anche con la presenza fisica di tecnici quando sono richieste la chiusura e l’apertura del congegno, avente una dinamica elettromeccanica. Questo viene richiesto anche in fase di manutenzione ordinaria e straordinaria e nella prova di funzionamento periodica che in genere viene svolta due volte la settimana (una sola volta durante il periodo estivo).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui