Cesenatico, albergatori contro i prezzi troppo bassi per i turisti

Gli albergatori hanno segnali di una gran bella stagione turistica fin dagli esordi primaverili. Gli stranieri tornano ad affollare la Riviera, in particolare tedeschi e svizzeri, mentre gli italiani, ridotti i viaggi a lungo raggio, garantiscono il pieno di presenze. La raccomandazione che arriva da Adac-Federalberghi è di non lasciarsi tentare ad abbassare i prezzi. Intanto si ragiona già su un primo bilancio degli eventi sportivi tardo primaverili (ciclismo, tornei di calcio, beach volley, vela, Spartan Race), che hanno dato apprezzabili riscontri nella vendita delle camere in albergo, seppure a tariffe ritenute ancora troppo tirate al ribasso. E poi il solito problema dell’estrema penuria di personale. In qualche caso la situazione si fa drammatica per il mantenimento dei servizi. In più alberghi si comincia a parlare di emergenza, mai vista prima d’ora per numero di offerte di lavoro “inevase”. A parlare è Leandro Pasini, il presidente degli albergatori Adac -Federalberghi, associazione che a Cesenatico raccoglie 230 strutture alberghiere sulle 300 presenti.Gli eventi di tarda primavera sono stati «un ottimo viatico per incominciare la stagione turistica. Anche in questo amministrazione pubblica, società sportive, operatori turistici, devono sempre più lavorare in stretto contatto, come nella promozione e nell’accoglienza, per dare sempre più servizi all’altezza e di qualità».

Resta il problema dei prezzi bassi: «La questione è importante; nel turismo sportivo, sociale, più in generale organizzato, è improponibile vendere camere e soggiorni a soli 30 euro. Minimo occorre arrivare a 40 euro per vacanze organizzate, sportive e sociale. Altrimenti, redditività d’impresa a parte, il rischio è che si riduca qualità e puntualità dei servizi e dell’offerta. E questo si tradurrebbe in un discapito per la città e l’intera categoria, viste le richieste e le attese dell’ospite».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui