Cesenatico, al sindaco Gozzoli la maglia gialla di Tadej Pogacar al Tour de France

Lo sport come tradizione, lo sport come veicolo per la promozione turistica, lo sport come stile di vita: Cesenatico investe a tutto campo sull’attività sportiva, sia quella professionistica sia quella di “tutti i giorni” sul territorio. La giornata di ieri è stata molto significativa in questo senso. In Municipio, il Sindaco Gozzoli ha ricevuto in dono la maglia gialla di Tadej Pogacar, fresco vincitore del Tour de France per il secondo anno consecutivo. Dentro i suoi trionfi, infatti, c’è l’impronta di Cesenatico: a portare la maglia in città è stato infatti Andrea Agostini, presidente della Fausto Coppi e Chief Operating Officere del Team Emirates per il quale corre il fuoriclasse sloveno. Agostini è una personalità di spicco del ciclismo italiano ed internazionale ormai da anni e ha voluto portare questo omaggio alla sua città.

L’occasione è stata perfetta, inoltre, per lanciare un’iniziativa che entrerà nel vivo nelle prossime settimane. L’Amministrazione Comunale infatti sta lavorando a un nuovo riconoscimento per individuare e premiare “Gli Ambasciatori dello Sport di Cesenatico”: atleti e dirigenti che in carriera hanno raggiunto risultati tali da onorare e portare alto il nome della città. Il premio vuole avere un valore e un significato duplice: da una parte ringraziare e rendere il giusto merito ai risultati, dall’altro incentivare la promozione e la narrazione di Cesenatico attraverso le tante eccellenze del territorio. I primi nomi verranno resi noti nei prossimi giorni, con una cerimonia di premiazione che si svolgerà in Comune e l’idea è quella di rendere questo appuntamento permanente, rendendolo tappa fissa dell’estate cesenaticense.

«Lo sport è un ambito centrale di Cesenatico – dice il sindaco Matteo Gozzoli, storico appassionato di ciclismo – abbiamo costruito il nuovo Skatepark e sono partiti i lavori per il Ciclodromo, oltre alle manutenzioni straordinarie che abbiamo fatto in diversi impianti che contribuiscono all’attività delle nostre società sportive sul territorio. Al fianco di questi lavori alle infrastrutture ci sono i tanti eventi che abbiamo organizzato e penso al Giro d’Italia, al Giro Under 23, ai tornei di Beach Volley e tanto altro. Con il riconoscimento per gli “Ambasciatori dello Sport di Cesenatico” vogliamo premiare le nostre eccellenze, fare in modo che siano di esempio e sprone per i giovani e cercare di far parlare l’Europa e il Mondo della nostra Cesenatico. Siamo al lavoro per organizzare tutto nei minimi dettagli, intanto vorrei ringraziare Andrea per questo dono che ha fatto non a me ma a tutta Cesenatico: ho già preparato un quadro speciale così potrò appendere la maglia di Pogacar in ufficio: sono altri tempi, è un’altra epoca ma quel giallo fa sempre sognare Cesenatico e ci riporta nel cuore Marco Pantani».

Così Andrea Agostini. «Sono innamorato della mia città, e ancora di più da quando giro il mondo. Spesso mi chiedono da dove vengo e quando mi accingo a spiegare usando gli assi più celebri come Venezia o Bologna, tutti mi fermano e citano Marco Pantani oppure la Nove Colli. Avere la fortuna di vedere fa tanti posti e conoscere tanta gente, di culture diverse, ti dà la possibilità di comprendere appieno la fortuna che abbiamo noi nella nostra splendida Cesenatico. L’Amministrazione Comunale sta facendo un ottimo lavoro di valorizzazione del territorio grazie allo sport, segmento turistico di alto livello tra l’altro. Per questo motivo volevo ringraziarla pubblicamente tramite il suo Sindaco e donare questa Maglia Gialla che a me personalmente, ma penso a tutti i Cesenaticensi, ricorda uno dei momenti di notorietà più alt di sempre del nostro paese. Negli ultimi due anni quando mi accingevo ad assaporare come dirigente questi successi a Parigi non posso negare che la mia mente volava nel 1998».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui