Cesenalab “marcia” verso la stazione

Oltre all’emporio solidale annunciato già durante l’ultima campagna elettorale, nell’edificio che ospitava “Le Fricò” nascerà un incubatore per start-up.

L’ipotesi è quello di trasferire là Cesenalab, in spazi più grandi, moderni, facilmente raggiungibili e adatti alla sua funzione. Attualmente è situato infatti a due passi dal centro, in via Martiri della Libertà, all’interno della ex palazzina della Guardia di finanza. Un immobile di pregio, in stile liberty, che una volta liberato potrebbe essere molto appetibile se fosse messo in vendita. Ancora non è stata presa alcuna decisione, ma al sindaco Enzo Lattuca stuzzica l’idea di fare di quell’immobile una gemma del futuro piano di alienazioni, che potrebbe portare parecchi soldi nelle casse del Comune.

Inoltre, lo spostamento di Cesenalab in quella struttura accanto al piazzale delle corriere risponderebbe bene all’idea di metamorfosi di quell’area, che dovrebbe prendere forma nei prossimi anni. Il primo cittadino cesenate spiega infatti che c’è l’intenzione di concentrare lì «servizi ed esperienze di diverso genere».

La filosofia di fondo è già chiara: «Lo spazio non manca – prosegue Lattuca – e offre tante opportunità, soprattutto pensando che presto si libereranno i locali occuparsi dal corso di laurea di Psicologia, che si trasferirà nella nuova sede che sarà costruita nel Campus universitario all’ex zuccherificio. Il massimo sarebbe riuscire anche a spostare il piazzale delle corriere nella zona dell’autocarrozzeria Battistini, come previsto da anni. In quel modo, nell’area ora occupata dagli autobus, si potrebbe realizzare una piazza. Se a tutto ciò si aggiunge che nell’ex scalo merci della stazione nascerà la “velostazione”, perno della rete ciclabile e del futuro sistema di mobilità sostenibile, e ce le Ferrovie, possiamo dire fin d’ora che alla fine della legislatura in corso la zona attorno alla stazione avrà un volto molto diverso da quello attuale».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui