Cesena, Zamagni presidente Impiantisti Confartigianato

Cresce il settore degli artigiani impiantisti cesenati, con l’ingresso di nuove imprese di giovani, dopo un paio di lustri di crisi del settore edile che si è inevitabilmente ripercossa sull’indotto e sui settori collegati.

Ivan Zamagni 42 anni, socio dell’impresa Imea Impianti di Gambettola, è stato eletto presidente di Confartigianato Impianti per il mandato 2019-2022. Lo affiancano Gian Luca Balestri (Ab Clima di Savignano), Sandro Lazzaretti (Atic Gas di Bellaria Igea Marina) e Alberto Lorenzini Alberto (Nuova Termoidraulica Dm di Cesenatico).
Gli impianti elettrici, termici, idraulici diventano sempre più intelligenti e chi si occupa di farli funzionare è al centro di un processo incessante di innovazione professionale. Gli artigiani installatori sono sempre più tecnologici e specializzati per soddisfare le nuove esigenze dei consumatori e anticipare le tendenze di un mercato in profonda evoluzione, tanto è vero che in Confartigianato confederale gli impiantisti sono organizzati addirittura in quattro associazioni di mestiere che rendono ragione del poliedrico mondo degli impiantisti: antennisti-elettronici, bruciatoristi, elettricisti, termoidraulici, a cui si aggiunge il presidio delle tematiche proprie dei mestieri degli ascensoristi, fumisti e frigoristi.

“La nostra filiera – rimarca il presidente Zamagni – si prefigge lo scopo di fornire agli imprenditori opportunità di crescita e di qualificazione, tenendo conto anche del fatto che la modernità della tecnologia impiantistica stessa ha dei cicli di vita molto brevi, pertanto è fondamentale mantenersi aggiornati sulle norme tecniche di riferimento che accompagnano quotidianamente la messa in opera e la successiva messa in servizio degli impianti, ed è necessario introdurre le nuove tecnologie performanti al passo con i sempre più stringenti parametri di efficientamento energetico ed abbattimento dei consumi. Fondamentale inoltre l’azione sindacale per la riduzione della forte pressione fiscale e della giungla burocratica, assai penalizzante per il settore degli impiantisti, unitamente ad azioni che favoriscano lo sviluppo e un ambiente più favorevole al fare impresa”.
Nella foto il consiglio direttivo degli Impiantisti di Confartigianato Cesena con il presidente Ivan Zamagni e il coordinatore della categoria Paolo Gabelli.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui