Cesena verso il voto, corsa a 7 per la poltrona di sindaco e 15 liste

CESENA. A mezzogiorno di oggi sono scaduti i termini per la presentazione delle candidature a sindaco e delle liste dei candidati alla carica di consigliere comunale in vista delle elezioni amministrative del 26 maggio. In realtà tutte le liste e le candidature a sindaco erano già state presentate alla Segreteria del Comune nella giornata di ieri. Sette i candidati sindaci; si tratta di Antonio Barzanti, Luca Capacci, Claudio Capponcini, Davide Fabbri, Enzo Lattuca, Andrea Rossi, Vittorio Valletta.

Queste, sempre in ordine alfabetico, le quindici le liste presentate. A Sinistra – Articolo Uno (candidato sindaco Enzo Lattuca), Cambiamo (candidato sindaco Andrea Rossi), Casapound(candidato sindaco Antonio Barzanti), Cesena 2024 (candidato sindaco Enzo Lattuca), Cesena in Comune (candidato sindaco Davide Fabbri), Cesena SiAmo noi (candidato sindaco Vittorio Valletta), Fondamenta(candidato sindaco Luca Capacci), Forza Italia (candidato sindaco Andrea Rossi), Fratelli d’Italia (candidato sindaco Andrea Rossi), Il Popolo della Famiglia (candidato sindaco Andrea Rossi), Lega Nord (candidato sindaco Andrea Rossi), Movimento 5 Stelle (candidato sindaco Claudio Capponcini), Pd (candidato sindaco Enzo Lattuca), Popolari per Cesena(candidato sindaco Enzo Lattuca), Pri(candidato sindaco Enzo Lattuca)

Oggi pomeriggio inizieranno i lavori di controllo sulle liste, compito affidato alla commissione elettorale circondariale, organo collegiale istituito con decreto del Presidente della Corte d’appello; è presieduta da un dirigente della Prefettura e composta da quattro membri affiancati da un funzionario dell’Ufficio Elettorale del Comune in qualità di segretario. Molteplici le verifiche che la commissione è chiamata a effettuare: numero di firme a sostegno delle liste (per Cesena almeno 200 e non più di 400), regolarità dei moduli contenenti le firme, esame della lista e della posizione dei singoli candidati, esame dei contrassegni di lista.

Solo dopo aver concluso tutte le verifiche e aver dichiarato l’ammissibilità o meno delle varie liste e delle singole candidature, la commissione procederà ad assegnare mediante sorteggio un numero progressivo a ciascun candidato alla carica di sindaco e a ciascuna lista ammessa. L’ordine di sorteggio determinerà la posizione sulla scheda di voto. L’operazione di sorteggio avverrà alla presenza dei delegati di lista.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui