Cesena, volontari nei reparti Covid per videochiamate dei malati

Due volontari della Croce Rossa in prima linea nei reparti Covid del Bufalini per combattere attraverso videochiamate l’isolamento cui il malato è costretto, che spezza legami affettivi con conseguenti ricadute psicologiche sia sui degenti che sulla famiglia. Di fatto la battaglia che i ricoverati per Covid combattono quotidianamente è anche quella contro la solitudine, in particolare per le persone più anziane che non hanno dimestichezza con la tecnologia. Per quanto medici e paramedici si facciano in quattro anche per offrire attenzioni ai ricoverati, la mancanza di contatti con i propri cari pesa. E allora il comitato Cri di Cesena ha attivato un progetto attraverso cui, tramite videochiamate da due tablet appositamente acquistati, i volontari mettono in contatto i pazienti ricoverati nel reparto Covid-19 attivato presso l’ex Geriatria e l’ex Lungodegenza dell’ospedale di Cesena con i loro familiari. Acquisite le opportune autorizzazioni da parte del presidente della Croce Rossa, Massimo Baiardi, un gruppo di volontari, coordinato dall’ispettrice del Corpo delle infermiere volontarie, Donatella Caciorgna, è stato appositamente formato sull’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale e in accordo col primario Antonio Balotta sono stati stabiliti giorni ed orari in cui effettuare questo servizio senza interferire con le attività sanitarie degli operatori del reparto. Alcuni pazienti fanno lunghe chiacchierate “liberatorie”; altri, anche se non hanno le forze per rispondere, accennano a un saluto con la mano e alternano lacrime e sorrisi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui