Cesena, una dose e in tasca e 750 grammi di droga in casa: arrestato un 30enne

Dopo avergli trovato in tasca una dose di marijuana, hanno fatto una perquisizione a casa sua, dove sono saltati fuori 7 etti e mezzo di droga, che una volta smerciati avrebbero potuto fruttare 12.000 euro. I poliziotti hanno così tratto in arresto un 30enne cesenate per spaccio di stupefacenti. Si sono rivelate decisive per l’operazione segnalazioni di un’attività di spaccio nella zona del quartiere Dismano.

Nel corso di un servizio di osservazione gli investigatori, notati i suoi movimenti sospetti nell’andirivieni in alcuni bar, hanno deciso di fermarlo per un controllo. Il giovane si è mostrato sunito nervoso e infatti gli agenti hanno trovato all’interno di un pacchetto di sigarette che aveva in tasca una dose confezionata di marijuana, del peso di un grammo. A quel punto, hanno passato al setaccio la sua residenza, dove hanno rinvenuto nella camera da letto, all’interno di una scatola, 550 grammi di hashish e 200 grammi di marijuana. Sempre lì c’erano inoltre due bilancini di precisione e un rotolo di cellophane, materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi di droga.
Tutto lascia supporre che lo stupefacente sequestrato, tagliato e confezionato, fosse destinato all’immissione sul mercato dello spaccio, sotto forma di più di 1000 dosi, con un introito potenziale stimato in circa 12.000 euro.
L’uomo, con alle spalle condanne per furto resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, visto l’ingente quantitativo di droga sequestrato, è stato arrestato e il giudice del tribunale di Forlì ha convalidato il provvedimento, disponendo l’applicazione cumulativa delle misure cautelari dell’obbligo di dimora nel comune di Cesena e l’obbligo di firma.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui