Cesena: ultimi giorni di raccolta fondi per alunni in difficoltà

Sembra non essere ancora decollata la raccolta fondi lanciata da Anteas sulla piattaforma Ideaginger per il progetto “Sostegno allo studio per famiglie fragili”. L’obiettivo è raccogliere 5mila euro e al momento ne sono stati raccolti 1.750, per lo sprint finale ci sono ancora 8 giorni di tempo, salvo proroghe della scadenza attualmente fissata al 14 novembre. La raccolta è stata attivata con la formula “o tutto o niente” e se non si dovesse raggiungere l’obiettivo, quanto donato verrebbe restituito ai donatori.

Contributi per i libri

Anteas, associazione di volontariato dei pensionati Cisl attiva sul territorio cesenate dal 2006, ha attivato la raccolta fondi nell’ambito del progetto “Coltiviamo buone idee” del Bcc Romagnolo e si è data come obiettivo quello di sostenere 70 figli di famiglie in difficoltà economica, rispondendo alle segnalazioni dei Servizi sociali del territorio, con cui sono in contatto, o a quelle che arrivano alla Cisl. Il progetto prevede di offrire un contributo di 200 euro per gli alunni delle scuole elementari e medie e di 300 euro per la scuola superiore, che saranno utili all’acquisto di materiale scolastico, libri, quaderni, cartoleria ed eventuali spese accessorie come ad esempio l’abbonamento dei mezzi di trasporto.

Le ricompense

L’intenzione è quella di contribuire a «contrastare ogni forma di esclusione sociale, migliorare la qualità della vita, diffondere la cultura e la pratica della solidarietà». Sono previste piccole ricompense per i donatori: a chi dona 10 euro, la qualifica di socio onorario di Anteas e una lettera di ringraziamento; la consegna del libro “Puntasecca”, di Vittorino Andreoli e dedicato a Ilario Fioravanti, per chi dona 30 euro; riproduzioni di sue opere su cartoncino pregiato e autenticate dalla famiglia dell’artista Fioravanti per chi dona 40, 50 o 100 euro; targhe per le imprese che vorranno contribuire con una donazione di 250 euro. Tutte opzioni che si aggiungono alla sempre possibile donazione libera, in cui a decidere l’importo è il donatore.

Per aiutare Anteas a raggiungere l’obiettivo si può donare dal sito www.ideaginger.it/progetti/sostegno-allo-studio-per-famiglie-fragili.html

Crédit Agricole Italia lancia “Crédit Agricole for Dream”, una nuova call per supportare i territori attraverso progetti innovativi e accomunati dalle tematiche di inclusione sociale e lotta al cambiamento climatico.

Rivolta principalmente a istituti no profit la call sarà aperta fino a gennaio e permetterà agli enti interessati di candidare il proprio progetto compilando un apposito form presente sul portale di crowdfunding del gruppo (www.ca-crowdforlife.it).

Le proposte raccolte verranno poi selezionate da un’apposita Commissione di esperti, che sarà chiamata a valutare l’aderenza agli obiettivi dell’iniziativa “Crédit Agricole For Dream”. Dopodiché i 12 selezionati potranno avviare, durante i primi mesi del 2023, la loro campagna di raccolta fondi sul portale CrowdForLife, che avrà durata di 3 mesi e che permetterà di raccogliere i fondi necessari alla realizzazione dei progetti. A sua volta Crédit Agricole Italia, insieme alle Fondazioni partner, sosterrà i singoli progetti raddoppiando le donazioni raccolte, fino ad esaurimento del plafond di 100 mila euro messo a disposizione per l’iniziativa.

Con questo progetto, Crédit Agricole Italia vuole contribuire al raggiungimento di due degli obiettivi dell’Agenda Onu 2030.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui