Cesena: tre giorni con i cibi di strada

Inaugura oggi alle 12 alla presenza delle autorità e dei dirigenti Confesercenti il Festival Internazionale del cibo di strada: kermesse gastronomica “cult” che nel 2022 punta a raggiungere nuovamente i 100.000 visitatori.

La macchina organizzativa ha lavorato a pieno ritmo agli ultimi dettagli e sono già pronti gli spazi delle 24 delegazioni che parteciperanno a questa edizione.

Il Festival di Cesena è nato nel 2000 ed è la prima manifestazione organizzata e dedicata in Italia a questo tipo di cucina. Oggi tutti parlano di cibo di strada ed organizzano iniziative su questo tema ma quello di Cesena resta il più originale, importante ed apprezzato da pubblico e critica.

Il Festival di Cesena si distingue anche per l’organizzazione di incontri e show cooking. Non solo un Festival con la possibilità di gustare i migliori cibi di strada dal mondo e dalle regioni italiane, ma anche approfondimenti culturali, come gli “Incontri di Gusto”, ad ingresso gratuito, organizzati e diretti dal giornalista “gastronomade” Vittorio Castellani, che presiederà anche la giuria della 2ª edizione del “Premio Gianpiero Giordani”, in memoria dell’infaticabile organizzatore del Festival scomparso prematuramente.

Domani sarà presente Giancarlo Banchieri, presidente nazionale Fiepet Confesercenti (la federazione che associa bar e ristoranti di Confesercenti) che oltre a visitare il Festival incontrerà un gruppo di titolari di pubblici esercizi per esaminare le problematiche del settore.

Il Festival è organizzato da Confesercenti Ravenna – Cesena, Slow Food Cesena ed Eventi in Itinere, in collaborazione con Comune di Cesena, Confesercenti Emilia-Romagna, Credito Cooperativo Romagnolo, Centrale del Latte di Cesena, Matilde Studio, Casa Spadoni, Aidoru Associazione, Sidea Spezie.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui