Cesena, telecamere in stazione multano taxi autorizzati

Le telecamere installate per scoraggiare a invadere la corsia riservata ai bus di fronte all’ingresso principale alla stazione ferroviaria e multare in modo automatico chi sgarra hanno fatto qualche vittima innocente tra i taxisti. Questa categoria di utenti della strada, assieme ai veicoli muniti di pass invalidi e a poche altre, è tra quelle esentate dal divieto di transitare nel corridoio destinato ai mezzi di trasporto pubblico. Ma c’è chi si è visto appioppare una contravvenzione nonostante fosse al volante di un taxi. Dal Comune e dalla polizia locale assicurano comunque che quando si verificano situazioni del genere i verbali vengono annullati. E così dovrebbe essere fatto in questi casi di passaggio nella corsia bus. Pare che il disguido sia dovuto al fatto che qualcuna delle targhe non è stata inserita nel sistema informatico dove c’è l’elenco di chi per particolari motivi può muoversi in zone normalmente proibite. L’assessora alla Mobilità Francesca Lucchi fa sapere che già lo scorso 2 febbraio, dopo avere ricevuto una rimostranza, si è provveduto a ricontrollare che tutte le targhe dei taxi, una quindicina, fossero registrate e quindi questi spiacevoli inconvenienti non dovrebbero più ripetersi.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui