Cesena, cognome storpiato per errore 113 anni fa

CESENA. Una lettera in più o in meno può fare la differenza, dando vita a un piccolo calvario familiare da cui non si riesce a uscire. È il caso dei Zannoli, che in realtà dovrebbero chiamarsi Zanoli, senza la doppia in mezzo al cognome. Ma nel 1907, al momento dell’iscrizione all’anagrafe di Urbano Zanoli, ci fu un errore. Suo figlio Paolo Zannoli, 75enne residente a Martorano, fin dal 1980 cercò di rimediare, rivolgendosi all’ufficio Anagrafe, ma – riferisce – «mi congedarono dicendo che era meglio lasciare stare, perché si andava incontro a tante problematiche».

Ma la “vittima” di quella svista che risale a 113 anni fa non si dà pace. «L’errore è evidente – torna alla carica – Io e la mia famiglia portiamo un cognome che non è nostro e non fa parte del nostro albero genealogico. Cosa si può fare per essere Zanoli?». Una domanda che meriterebbe una risposta da parte di chi di dovere.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui