Cesena si candida a ospitare il Festival internazionale del clarinetto

L’edizione numero 51 del “Clarinetfest” potrebbe tenersi a Cesena. La partita è ancora aperta e lo sarà fino alla primavera del 2022, quando la “International Clarinet Association” svelerà il nome della città che nel 2024 ospiterà il festival mondiale del clarinetto. Il sodalizio organizzatore è una comunità composta dagli amanti dello strumento musicale, la manifestazione mira a diffondere in tutto il mondo la disciplina musicale supportata da progetti relativi al mondo del clarinetto.

“Grazie alla presenza del Conservatorio Maderna e dell’Istituto di cultura musicale Corelli – commenta l’assessore Carlo Verona – Cesena vanta una lunghissima tradizione musicale che potrebbe trovare nel “Clarinetfest” un importante momento di visibilità. Si tratta di un evento nato negli Stati Uniti d’America e che annualmente coinvolge i più grandi clarinettisti di tutto il mondo dando vita a una competizione internazionale soprattutto per i giovani appassionati. Nel corso di questi giorni, insieme al presidente dell’Accademia italiana del clarinetto, Piero Vincenti, che da gennaio ha sede proprio a Cesena, abbiamo ospitato la commissione della manifestazione, effettuando una serie di sopralluoghi nei luoghi dell’arte e della cultura cesenate, che potrebbero ospitare il Festival. Il programma dell’evento è realmente ambizioso, con decine di eventi che nell’arco di 5 giorni coinvolgerebbero tutta la città, dal teatro Bonci alla Biblioteca Malatestiana”. Ad oggi, il Festival si è svolto una sola volta in Italia, ad Assisi nel 2013.

L’Accademia italiana del Clarinetto è stata fondata da Piero Vincenti nel 1999 e costituisce una realtà unica nel mondo clarinettistico italiano. Data l’articolazione dei suoi intenti si propone come punto di incontro e di riferimento per tutti coloro che in Italia, e non solo, praticano la buona musica. “Al momento – commenta Vincenti, anche professore del Conservatorio Maderna – il “Clarinetfest” è stato ospitato una sola volta dal nostro Paese, nel 2013 ad Assisi. In quella occasione il festival ha registrato numeri di grande rilevanza: 1.500 clarinettisti provenienti da 70 paesi del mondo. Cesena, tramite l’Accademia, è candidata ufficiale ad ospitare a Cesena il “Clarinetfest 2024”. La partnership con l’amministrazione comunale è fondamentale in questo senso e per questo ringrazio il sindaco Enzo Lattuca e l’assessore alla Cultura Carlo Verona”.

Entro la primavera 2022 la commissione americana svelerà il nome della città che ospiterà la cinquantunesima edizione del Festival internazionale. La delegazione della “International Clarinet Association” che in questi giorni ha visitato Cesena (nella foto) è composta dalla presidente Denise Gainey, dell’Università dell’Alabama, viceppresidente Eddy Vanoosthuyse, già primo clarinetto Brussels Philarmonic, e dalla direttrice esecutiva Jessica Harrie, dell’Università dell’Ohio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui