Cesena: scritte razziste e insultanti contro i giostrai

Scritte ed insulti nei confronti dei giostrai del luna park. Sono comparse notte tempo nella zona circostante alle giostre, che come ogni anno, per tutto il mese di ottobre da oltre 30 anni, si trovano a Cesena all’interno di uno dei parcheggi tra Ippodromo, pista d’atletica e palazzetto dello sport.
Le scritte sono apparse sui muri e sui cancelli sia del Carisport che dell’Ippodromo del Savio. Sintetizzando: l’invito è quello a prestare attenzione ed a chiudere bene casa perché la presenza delle giostre e dei giostrai equivarrebbe alla possibilità di subire furti nelle abitazioni.
I gestori delle giostre e del parco divertimenti itinerante sono amareggiati: «Che bande di ladri seguano gli itinerari dei luna park è cosa nota da tempo – raccontano – Anche un paio di anni fa al nostro arrivo scoppiarono una serie di furti. Le forze dell’ordine catturarono i ladri: venivano dall’Umbria e con le giostre non avevano nulla a che fare naturalmente. Questi insulti a Cesena poi sono ancora più allucinanti. Il 90% dei giostrai di questo luna park è nato al Bufalini, ed oltre il 70% vive tra Cesena, Forlimpopoli Savignano Rimini e Riccione. Non proprio degli “stranieri” da cui guardarsi insomma ma cittadini della Romagna a tutti gli effetti e certamente non ladri».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui