Cesena, sabato un tour in bici lungo i beni confiscati

Pedalata per i beni confiscati alle mafie. Si riparte. L’Associazione Libera Forlì Cesena invita la cittadinanza alla seconda pedalata per beni confiscati a Cesena, il 21 maggio alle ore 15, con partenza dalla coop Equamente in via Carbonari, in centro. “Il 13 settembre 1982 – si legge in una nota – il Parlamento vara la legge Rognoni- La Torre “… nei confronti del condannato è sempre obbligatoria la confisca delle cose che servirono a commettere il reato e delle cose che sono il prezzo, il prodotto e il profitto.”

E con la legge promossa da Libera dal 1996, i beni confiscati ai mafiosi, al crimine organizzato, ai reati finanziari e a quelli di usura, possono ritornare ai cittadini ed essere destinati a fini sociali.

La biciclettata per beni confiscati a Cesena non vuole essere solo una piccola passeggiata, ma un’occasione per maturare una materiale consapevolezza di cosa significhi tutto ciò. Il riutilizzo dei beni rappresenta la vittoria delle istituzioni Democratiche, la sconfitta del crimine, la restituzione a tutti NOI di quanto ci è stato illegalmente sottratto. E’ la vittoria della nostra libertà, dei nostri diritti e dei nostri doveri. Conoscere questi beni, e il loro utilizzo, è condizione necessaria per capirne il valore, per essere ancora più coscienti dell’importanza del NOI”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui