Cesena, rubano vestiti e offendono i poliziotti: doppio arresto per rapina

La Polizia di Cesena ha arrestato due cittadini magrebini, un trentaseienne senza fissa dimora, volto noto per i numerosi precedenti penali a suo carico per reati contro il patrimonio, la persona e stupefacenti, ed un quarantenne anch’egli senza fissa dimora, incensurato, entrambi irregolari sul territorio nazionale.

A seguito della segnalazione giunta al numero di soccorso pubblico di un furto di capi d’abbigliamento, ad opera di due cittadini stranieri, all’interno di un negozio in centro, i poliziotti, nel giungere sul luogo della richiesta di intervento, notavano e prontamente bloccavano, a breve distanza, i due uomini segnalati.

I due assumevano immediatamente un comportamento agitato e nervoso verso i poliziotti. Il titolare del negozio aveva sorpreso i due stranieri trafugare alcuni capi di abbigliamento in vendita, occultarli sotto il giubbotto di uno di loro per poi darsi entrambi a precipitosa fuga. La perquisizione permetteva di rinvenire, sul 36enne , i capi di abbigliamento asportati, del valore complessivo di circa 250 euro. Accompagnati entrambi presso gli Uffici del Commissariato di Pubblica Sicurezza, il trentaseienne manteneva una condotta oltraggiosa verso gli agenti.

In considerazione ed alla luce dei fatti svoltisi, entrambi i cittadini stranieri fermati venivano tratti in arresto in flagranza di reato per rapina impropria in concorso, poiché dopo aver perpetrato il furto avevano esercitato resistenza nei confronti degli operatori di Polizia. L’arresto è stato convalidato per entrambi dal Giudice del Tribunale di Forlì che disponeva l’applicazione nei confronti del solo trentaseienne dell’obbligo di firma. Vista la posizione irregolare di entrambi sul territorio nazionale, i due sono stati denunciati in stato di libertà per violazione alle leggi sull’immigrazione.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui