Cesena, ruba un portafogli, poi va a casa e si cambia i vestiti, ma la Polizia lo scopre lo stesso

Nell’ambito dei servizi di prevenzione e controllo del territorio predisposti dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cesena, dall’inizio del mese di maggio, in riferimento alla verifica del rispetto delle norme di contenimento del contagio, sono stati controllati ben 120 esercizi pubblici mediante l’impiego di 45 equipaggi, senza soluzione di continuità sia di giorno che di notte. Il risultato assolutamente positivo conseguito è dato dalla grande attenzione dimostrata dai titolari degli esercizi pubblici controllati impegnati anche nella educazione dei propri clienti. Titolari che hanno manifestato grande apprezzamento verso i controlli effettuati che hannocostituito anche un valido deterrente verso coloro i quali non intendono attenersi alle restrizioni.

Nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione dei reati, un uomo è stato denunciato per il furto aggravato di un portafogli. L’intervento tempestivo delle volanti ha consentito di individuare ed identificare in pochissimo tempo il responsabile del reato, sorpreso all’interno della propria dimora. A nulla è servito lo stratagemma messo in atto di cambiarsi velocemente gli abiti, presentandosi agli agenti vestito in maniera totalmente diversa da quella indicata dai testimoni. A tradirlo, il palese stato di nervosismo manifestato quando si è visto scoperto. L’immediata perquisizione che ne è conseguita, eseguita sulla persona e all’interno dell’abitazione, ha consentito il ritrovamento sia degli indumenti usati per commettere il reato che del portafogli oggetto del furto, tornato quindi in possesso del legittimo proprietario. In conseguenza di quanto accertato, l’autore del furto è stato condotto presso gli uffici del Commissariato per essere denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato.

Infine, nell’ambito dei controlli effettuati a carico di persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, è stata accertata la violazione del divieto di uscire di casa dalle 20 alle 6 a carico di un cittadino straniero, segnalato al Magistrato di Sorveglianza per l’aggravamento della misura.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui