Cesena, riti voodoo al parco Novello: feticci sequestrati

Sei feticci voodoo disseminati ai piedi di altrettanti giovani alberelli nel Parco Novello. A notarli sono stati un paio di cittadini che svolgono come volontari un’attività di pulizia di quell’area verde dietro la stazione. Pezzi di stoffa di colore nero, cuciti a mano, imprigionati dentro cordicelle e trapassati da aghi hanno attirato la loro attenzione nella zona ridosso di via Zoli.

I sei feticci voodoo

Piuttosto informi, hanno un aspetto che richiama solo alla lontana quello delle bamboline voodoo che si vedono in Tv in qualche film horror oppure in documentari sulle tradizioni esistenti in certi villaggi africani. Però ci sono tanti elementi che portano a pensare che siano catalogabili come tali. Su tutti, la presenza di spille conficcate, a cui è davvero difficile trovare una spiegazione. Ma anche il supporto rigido messo all’interno per dare consistenza a quegli oggetti spinge a valutare come fondata quell’ipotesi: è infatti stata usata una candela di cera, materiale impiegato spesso quando si realizzano questi manufatti che sono il simbolo più noto dei “riti magici” africani.

Intervento dei vigili

Le due persone che si sono accorte di quelle strane cose non ha esitato a fare una segnalazione alla polizia locale, che ha provveduto a rimuoverle. In sé non rappresentano un pericolo, se non per chi è superstizioso o magari per qualche bimbo che potrebbe pungersi con gli spilli raccogliendoli.

Caso non isolato

Ma forse sarebbe opportuno fare approfondimenti per capire cosa può esserci dietro. Anche perché è emerso che non è la prima volta che quegli oggetti fanno la loro comparsa da quelle parti, messi da qualche mano misteriosa. Sono stati segnalati almeno altri due casi. Una volta ne sono stati trovati 8, disposti uno vicino all’altro, in un modo piuttosto ordinato, nel cortile di un palazzo. In un’altra occasione stessa scena ma con un unico feticcio.

Il caso Lukaku-Ibrahimovic

Romelu Lukaku e Zlatan Ibrahimovic

Il tema del voodoo è tornato prepotentemente di moda qualche mese fa in occasione di un incontro di coppa Italia tra Milan e Inter, quando il centravanti del Milan Zlatan Ibrahimovic accese una rissa con la punta dell’Inter Romelu Lukaku (belga di origini congolesi) urlandogli: “Vai dalla tua mamma a farti fare quelle str… di riti voodoo, asinello”. Il riferimento era a un episodio risalente a qualche anno fa, nel 2017, quando pare che Lukaku (che all’epocà giocava in Inghilterra) rinunciò a una offerta economica più vantaggiosa dell’Everton per trasferirsi al Chelsea perché consigliato dalla madre dopo un rito voodoo. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui