Cesena, ricoverati al Bufalini in calo e basso tasso di letalità

Si allenta la morsa del Covid sull’ospedale Bufalini, con un calo non brusco ma costante e incoraggiante delle persone contagiate ricoverate lì. Sono scese a 135, una decina in meno rispetto alla settimana scorsa. Resta un numero alto, abbondantemente sopra al picco che si era raggiunto durante la prima ondata della pandemia, la scorsa primavera, ma i progressi rispetto all’impennata preoccupante registrata nelle ultime settimane sono palpabili. In particolare, la discesa è evidente rispetto al record negativo di 161 pazienti infetti che avevano occupato altrettanti letti del Bufalini non più tardi di una decina di giorni fa. Non è l’unico dato positivo che emerge dalla lettura di alcuni dati relativi all’impatto del virus nel territorio cesenate, che sono stati elaborati nelle ultime ore. Sorprende soprattutto il tasso di letalità, che qui è molto più basso rispetto al resto della Romagna. Precisamente, alla data del 29 marzo, risultava pari all’1,9%. In numeri assoluti, significa 295 decessi su un totale di 15.852 positivi al Covid-19 da quando è iniziato l’incubo. La media dell’intera Romagna è del 3%, con Ravenna in maglia nera (3,5%), ma anche Forlì e Rimini molto più falcidiati, con 3,1 morti ogni cento contagiati.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui