Cesena ricorda il sergente canadese Ernest “Smokey” Smith

Cesena ricorda il sergente canadese Ernest “Smokey” Smith
Un momento della cerimonia

CESENA. Si rinsalda il rapporto tra la città di Cesena e il popolo canadese nel ricordo della Liberazione avvenuta nell’ottobre del 1944. Proprio questa mattina, a distanza di 15 anni dalla manifestazione che vide in Piazza del Popolo centinaia di ex combattenti del Paese nord americano, protagonisti della liberazione di Cesena, una delegazione guidata dal ministro degli Affari dei veterani Lawrence MacAulay e composta da parlamentari canadesi ha fatto ritorno per omaggiare la memoria di Ernest “Smokey” Smith a cui è dedicata la targa commemorativa posta sotto il porticato di Palazzo Albornoz. Presenti inoltre due veterani di guerra.

Nel corso della cerimonia, a cui ha preso parte anche il sindaco Enzo Lattuca, una corona commemorativa è stata deposta ai piedi della lapide. È toccato a due giovani studenti canadesi ricordare le gesta eroiche del sergente Smith che nell’ottobre del 1944 guidò i suoi uomini nella traversata del fiume Savio, in piena a causa delle piogge torrenziali, difendendo la posizione da carri armati e fanteria finché il tedeschi non si ritirarono. Dopo poche ore le truppe canadesi entrarono in città. “Avevamo l’obiettivo di attraversare il fiume ed è quello che abbiamo fatto – ha raccontato più tardi Smith – . Poco dopo siamo stati attaccati dai carri armati. Alla fine eravamo solo io e Jimmy, poi ferito gravemente. Nonostante questo drammatico imprevisto, sono rimasto da solo. Devono aver pensato che c’era un intero esercito lì perché avrebbero potuto spazzarmi via in pochissimo tempo se avessero saputo che ero praticamente da solo”.

Per questo atto di valore, “Smokey” Smith ha ricevuto proprio a Cesena nel 2004 la Victoria Cross, massima onorificenza militare del Commonwealth. Proprio in quell’occasione  fu decisa la sistemazione della targa in ricordo del suo valore, eseguita dal Governo canadese. La targa è stata collocata l’anno successivo, pochi mesi dopo la morte del sergente Smith, avvenuta nell’agosto del 2005.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *