Cesena, “Report” e le plusvalenze nel calcio. L’intercettazione di Lugaresi: “Faccio saltare il sistema”

Il Corriere dello Sport ha anticipato tra le sue colonne alcune intercettazioni, legate allo scandalo plusvalenze che andranno in onda stasera su Report (Rai3).

La trasmissione condotta da Sigfrido Ranucci ha diffuso infatti le intercettazioni tra Andrea Abodi (ex presidente della Lega B) e Lugaresi (ex presidente del Cesena).

Ecco alcuni dettagli della chiacchierata fra i due ai tempi delle plusvalenze del Cesena, poi fallito e ripartito dalla Serie D.

LUGARESI: «Mi sono fatto stampare i bilanci di tutte le squadre di A e di B degli ultimi tre anni. Ho fatto estrarre tutti i nomi dei calciatori dal ’95 al ’99 e a salire. Io raccolgo prove. Se mi mettono in croce faccio saltare il sistema. Sono in grado di dimostrare che ci sono almeno 100 giocatori che sono identici ai miei.»

ABODI: «Ammazza che lavoro. No tu non sei un ladro, ma hai dato una valutazione impropria. Se il metro vale per tutti vale per tutti.»

Queste le poi le parole di Lugaresi intervistato dai microfoni di Report: «Il metro di valutazione del nostro club non era in linea con quello degli altri. Ci sono figli e figliastri. In Lega ci sono alleanze politiche e non credo che nel calcio esista qualcuno senza peccato.»

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui