Rapinato dopo una serata passata in centro città con gli amici. È la terribile esperienza che ha dovuto subire un giovane cesenate (neo diciottenne, frequenta la quarta superiore in un istituto cittadino) che è stato prima rapinato del telefonino da una persona descritta come “giovane, di colore, probabilmente nord africano”.

Poi è stato anche violentemente spogliato anche del portafogli, quando a saltargli addosso per la rapina sono state quattro persone in contemporanea: una baby gang che teneva “a bada” anche l’amico con cui stava rientrando a casa.

Il tutto è successo un quarto d’ora dopo la mezzanotte. Un episodio sul quale indagano i carabinieri di Cesena.

Due amici cesenati tornavano verso casa percorrendo a piedi la via Italo Calvino. Stavano andando dalla zona del centro commerciale Lungosavio verso il verso Ponte Europa Unita, e si trovavano ormai in corrispondenza della piadineria.

Uno dei due stava accompagnando a casa l’altro prima di rientrare a casa lui stesso. Dopo una serata trascorsa in centro storico assieme a tanti coetanei.

I due cesenati sono stati fermati da un primo giovane di colore che ha chiesto loro indicazioni stradali. Indicazioni pretestuose perché in realtà era solo l’avanguardia di una sorta di baby gang pronta ad entrare in azione.

Mentre gli venivano date le indicazioni richieste ha strappato il cellulare dalle mani di uno dei due cesenati che stava scrivendo un messaggio, ed è scappato dentro al parco 11 settembre: l’area verde che si trova alle spalle del chiosco di piadina.

Il proprietario del cellulare ha provato a rincorrere l’autore dello strappo, seguito dall’amico. Appena entrati nel parco sono però stati aggrediti da altri 4/5 giovani, che evidentemente si erano appostati in agguato pronti per completare l’opera.

Lo hanno buttato a terra e mentre lo tenevano bloccato gli hanno rovistato nelle tasche rapinandolo anche del contenuto del portafoglio. Nel frattempo altri tenevano bloccato a distanza il suo amico.

Dopo aver gettato a terra il portafoglio svuotato dei soldi la baby gang si è rapidamente dileguata ed a nulla è valso il nuovo tentativo del rapinato di rincorrere a piedi quello che gli aveva sottratto il cellulare. Questi ha infatti inforcato una bicicletta scappando in direzione S. Egidio. Ai due aggrediti non è rimasto altro da fare se non avvisare i carabinieri della rapina subita. Militari che ora indagano per identificare gli autori della rapina. Probabilmente la stessa baby gang più volte segnalata in zone centrali cittadine in atteggiamenti aggressivi nei confronti di coetanei.

Argomenti:

baby gang

carabinieri Cesena

rapina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *