Cesena, punto Spid al Montefiore a quota mille identità rilasciate

A due mesi dall’avvio della sperimentazione, il Punto Spid del centro commerciale “Montefiore” ha raggiunto circa 1000 identità rilasciate ai cittadini con un successo inaspettato. Lo sportello è stato attivato il 20 maggio scorso in occasione dell’ampliamento del Centro ed è aperto all’utenza due giorni a settimana, giovedì e venerdì.

“Già dai primi giorni di apertura – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – abbiamo rilevato un elevato interesse da parte dei  cittadini, con un’affluenza in continua crescita. Per questa ragione, al fine di rispondere alla domanda e in attesa di nuove aperture a partire da settembre, si è deciso di ampliare il servizio già da questa settimana, aprendo lo sportello anche il mercoledì e anticipando l’apertura alle ore 8,30. Inoltre, sul fronte dei servizi digitali gli uffici comunali stanno programmando una serie di iniziative sul territorio, tra cui altri punti Spid decentrati, finalizzate a diffondere la cultura digitale tra la cittadinanza e a raggiungere l’obiettivo di far acquisire l’identità digitale a tutti i maggiorenni in tempi brevi”. Il punto Spid Lepida-Id gestito dallo Sportello Facile Digitale del Comune e avviato al Montefiore ha l’obiettivo di promuovere i servizi online comunali e di diffondere la digitalizzazione nei rapporti fra i cittadini e la pubblica amministrazione. Il servizio principale di questo nuovo presidio consiste nell’attivazione di Spid-Lepida.id sia con supporto nella registrazione iniziale sia per coloro che si registrano autonomamente e chiedono solo il riconoscimento personale.

Da un paio di mesi i cesenati possono quindi richiedere l’attivazione dello Spid, per ottenere online i servizi erogati dalla pubblica amministrazione senza fare la coda agli sportelli, ma dal centro commerciale. È stato così avviato il percorso di delocalizzazione dello Sportello Facile digitale, per promuovere sul territorio l’utilizzo dei servizi online dell’ente attraverso un affiancamento al cittadino da parte di personale qualificato. Al centro di questa operazione sperimentale c’è la volontà di rafforzare i rapporti di comunità andando incontro ai cittadini e fornendo loro tutte le informazioni e le consulenze richieste. Con il decentramento dei servizi dello Sportello Polifunzionale si consente a tutti i cittadini di avere a loro disposizione, e praticamente sotto casa, un operatore che potrà offrire a ciascuno un supporto tecnico e informazioni su tutti i servizi comunali. Le persone dedicate al progetto sono le stesse che svolgono queste funzioni allo Sportello Facile comunale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui