Cesena, percorso in appennino e torneo volley nel nome di Borghetti

Oggi è il primo anniversario della morte dell’imprenditore cesenate Maurizio Borghetti, socio del Cesena FC. Morì in un incidente stradale mentre stava viaggiando nel Ravennate.
Nell’anniversario della scomparsa viene ricordato dalla società di calcio e dall’annuncio di iniziative fatte in suo nome, come l’intitolazione del percorso che porta a Sant’Alberico e di un torneo di volley giovanile.
Maurizio Borghetti faceva parte dell’associazione “I Mecenati del Savio” per condividerne la missione di contribuire allo sviluppo della vallata e supportare le iniziative che potessero farla crescere a ogni livello: sociale, culturale ed economico. L’ultima iniziativa effettuata in ordine di tempo, e ormai in dirittura di arrivo, è il recupero delle stazioni della Via Crucis, il percorso che conduce all’Eremo di Sant’Alberico. Un’opera che “I Mecenati del Savio” hanno voluto intraprendere proprio per dedicarla a Maurizio che quel luogo portava nel cuore e nel quale amava abbandonarsi a lunghe passeggiate. Così, a recupero ultimato, a ricordare Maurizio Borghetti ci sarà una targa che verrà deposta in fondo al percorso, che verrà intitolato a suo nome.
Un ricordo lo farà anche il Volley Club Cesena di cui, prima ancora che diventarne sponsor attraverso l’azienda Effegibi, nel settore delle saune, Maurizio Borghetti era stato un tifoso. Dalla prossima stagione, a tenere vivo il ricordo di Borghetti ci sarà un torneo a livello giovanile che ne porterà il nome.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui