Il Cesena riacciuffa il Padova nel finale ottenendo un meritando 1-1 al Manuzzi. In un primo tempo senza tiri nello specchio sono i bianconeri cominciare meglio: al 6′ Russini ruba regolarmente palla ai 40 metri per poi ricevere nuovamente da Caturano salvo poi esitare al momento della conclusione col destro davanti a Minelli portandosela sul mancino cogliendo l’esterno della rete. Al 25′ potenziale grossa chance per gli ospiti, ma lo specialista Ronaldo calcia malamente sulla barriera una invitante punizione dai 20 metri. Scollinata da poco la mezz’ora torna in area il Cesena, con Zampano che prende il fondo e la mette rasoterra per l’accorrente Caturano che spreca colpendo male col destro. Al minuto 40 sul tiro-cross di Zecca si innesca un parapiglia in area con Brignani che spazza dopo la frapposizione di Ardizzone sul tocco ravvicinato di Litteri. La ripresa comincia con una bella sgasata di Valeri con palla forte rasoterra su cui non arriva nessuno. Mandorlini poi rivoluziona l’attacco e al 66′ Santini ruba a Brignani e mette a rimorchio l’accorrente Soleri che spara altissimo. Poco dopo magia di Santini che passa in mezzo a due ma calcia su Marson in uscita. Al 75′ Caturano gira per il neoentrato Butic, splendido mancino al volo che finisce di un soffio a lato. Tre minuti dopo Santini tiene vivo il pallone e Buglio, sempre al volo, trafigge un incerto Marson. Quando sembra materializzarsi un’altra beffa, ecco all’88’ il cross a rientrare di Zerbin per Borello che in spaccata brucia tutti e pareggia.

Argomenti:

Calcio Serie

cesena calcio

Padova calcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *