Cesena, nuove case delle forze dell’ordine pronte dal prossimo anno

Sarà il 2023 l’anno chiave per le due nuove case delle forze dell’ordine. Quella dei carabinieri di fianco al centro commerciale Montefiore ed al viadotto Kennedy, e quella della polizia con il commissariato che si trasferirà al Caps.

In queste ore si stanno muovendo alcuni tasselli sulla strada che porterà l’Arma e la Polizia di Stato ad avere nuovi e più moderni punti di riferimento per la propria attività quotidiana. Come comune denominatore ci sarà l’anno inaugurale: il prossimo.

Chi sperava di poter vedere prima la luce è la nuova caserma dei carabinieri di Cesena. Nel 2022 il mirino era inizialmente puntato sul mese di giugno. Poi era stato ipotizzato un trasferimento settembrino, massimo dopo l’estate, all’interno dell’edificio già quasi totalmente edificato nel parco a fianco del centro Montefiore e nel lato ferrovia del viadotto Kennedy. A metterci lo zampino, per quanto concerne nuovi ritardi, c’è stato il reperimento del materiale metallico che serve per le grandi cancellare che devono circondare la caserma. Ancora la recinzione non è stata alzata come dovrà essere a completamento. Quindi saranno eseguiti tutti i collaudi necessari. A questo punto il trasferimento dall’attuale sede provvisoria lungo via Bovio difficilmente potrà scattare ed essere completato prima del nuovo anno.

Lo scorso maggio alla ditta locale che occupa della trasformazione del Caps per accogliere anche il Commissariato, è stato affidato l’appalto. Ci sono 500 giorni per la consegna. Ad ora è stato estirpato tutto l’amianto che serviva bonificare. Adesso si può procedere con la demolizione della palazzina interna al Caps e la creazione ex novo degli spazi. Ulteriori ritardi non ne sono previsti e ad ora non sono prevedibili. Continuando di questo passo il taglio del nastro del nuovo commissariato interno a via IV Novembre potrà avvenire nel periodo autunno-inverno 2023. La città sta già preparando il terreno per il maggior carico di traffico di veicoli di sicurezza da e per il Caps, dopo l’inaugurazione del nuovo commissariato. In queste ore è stato sancito ad esempio lo spostamento del mercatino agricolo proprio dalla zona di via IV Novembre frontale al Caps. I banchi ambulanti saranno ricollocati in zona Ippodromo, al di là del Savio.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui