Cesena, non solo il Roverella: ecco i progetti che puntano ai finanziamenti del Pnrr

I progetti con cui Cesena tenta (e in almeno un caso già con esito positivo) di intercettare le risorse che arriveranno al Piano nazionale di ripartenza e resilienza sono stati al centro della tradizionale serata in cui la Giunta incontra la stampa alla Festa dell’Unità di Sant’Egidio. Sono cinque i progetti presentati giovedì sera, tra questi anche l’ambizioso progetto di rigenerazione del complesso ex Roverella che si è appena aggiudicato un finanziamento di quasi 12 milioni di euro nell’ambito del Piano nazionale della qualità dell’abitare.

Sono invece 22 milioni di euro le risorse complessive da trovare per finanziare il progetto di risanamento ambientale e strutturale del percorso tombinato del Cesuola, di cui 5 milioni, dedicati ai lavori di miglioramento idraulico a monte della Portaccia, già finanziati da un contributo della Regione.

Potrebbero trovare una spinta realizzativa importante grazie alle risorse del Pnrr progetti su cui in realtà l’amministrazione è già al lavoro da tempo. È il caso del doppio progetto presentato dall’assessora alla Rigenerazione urbana Cristina Mazzoni: la realizzazione di una nuova stazione degli autobus (progetto in origine previsti nell’ambito del Pru Europa) e quindi la riqualificazione e rigenerazione di piazzale Karl Marx che la ospita attualmente. Progetti che “valgono” 10 milioni ciascuno.

La fase di progettazione esecutiva procede spedita, ma perchè il museo archeologico possa concretizzare la sua trasformazione in un realtà museale «innovativa e capace di raccontare la storia di Cesena dal neolitico alle ceramiche malatestiane», ha raccontato l’assessore alla Cultura Carlo Verona. Il progetto non riguarda solo parte museale in senso stretto, ma è prevista anche la realizzazione di un nuovo ingresso e il collegamento, tramite ascensore all’aula del Nuti al piano superiore, e in generale un miglioramento dell’accessibilità di questi spazi per le persone con disabilità motoria e sensoriale. Il progetto ammonta a circa 2,5 milioni di euro.

Giovedì alle 12 si è chiuso il termine per la presentazione delle candidature al concorso di progettazione lanciato dal Comune nell’ambito di Cesena sport city, progetto che punta a migliorare, ampliare e ripensare l’impiantistica sportiva cesenate. «A settembre verrà assegnata la progettazione esecutiva ai vincitori», ha detto il vicesindaco Christian Castorri, che intanto guarda al Pnrr per trovare le risorse che serviranno per dare realizzazione concreta a quei progetti.

RispondiInoltra

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui