Cesena, “no green pass”: corteo non autorizzato con stella di David

Prima un’adunata “in punta di piedi”, a partire dalle 18, in piazza del Popolo, presidiata da una pattuglia del commissariato, una dei carabinieri, una della polizia locale e da personale della Digos. Poi, all’improvviso, la partenza inaspettata di un corteo, che è sceso fino al duomo e poi alla Barriera, ha sfilato lungo viale Carducci e passando da via Serraglio ha fatto ritorno in piazza, attraverso il corso principale. A Cesena circa 70 persone hanno deciso di partecipare così alle manifestazioni “no green pass” che si sono svolte ieri in varie città. Il corteo è stato rumoroso, ma pacifico, ripetendo in modo ritmato il grido «libertà», accompagnato dal battito delle mani. Unica nota inaccettabile la stella di David disegnata sul cartello in testa al serpentone: un paragone improponibile tra la persecuzione degli ebrei e le restrizioni previste per i non vaccinati. Ora è presumibile che le autorità di pubblica sicurezza esaminino quanto è successo, anche con l’ausilio di filmati, per valutare se siano ravvisabili condotte illegittime. Soprattutto in merito al corteo che per 40 minuti ha attraversato la città: per quella forma di protesta vanno infatti date chiare comunicazioni preventive, che a quanto pare in questo caso sono state omesse.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui