Cesena, niente focarina di San Giuseppe

Il Comune dice no alla focarina di San Giuseppe. “I tradizionali fuochi all’aperto – si legge in una nota – accesi la sera del 18 marzo in occasione della Festa di San Giuseppe che si celebra il 19 marzo, determinano pericoli e rischi per l’incolumità delle persone, oltre che un particolare impatto in termini di emissioni inquinanti su area vasta. Per questo motivo, la Regione vieta qualsiasi tipo di abbruciamento, comprese le focarine di San Giuseppe, anche se in piccole quantità e anche in forma privata.

Con lo scopo di limitare al massimo l’inquinamento, il PAIR stabilisce il divieto di abbruciamento dei residui vegetali nel periodo dal 1° ottobre al 30 aprile nelle zone Pianura est, Pianura ovest e agglomerato di Bologna, ai sensi dell’articolo 182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152. Si ricorda che la Regione Emilia-Romagna è coinvolta nella procedura d’infrazione per il superamento del valore limite giornaliero di PM10 nelle zone Pianura Ovest e Pianura Est e che nel novembre 2020 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea ha emesso, in relazione a tale procedura, una sentenza di condanna nei confronti dell’Italia. È necessario pertanto evitare qualsiasi attività non necessaria, che possa comportare ulteriori giorni di superamento. Ogni superamento è, infatti, computato insieme agli altri registrati nel corso dell’anno ai fini della conformità ai limiti di legge. Si segnala inoltre che il mancato adempimento degli obblighi imposti dalla sentenza della Corte di Giustizia potrebbe comportare ingenti sanzioni pecuniarie a carico dei soggetti inadempienti.

Per quanto riguarda la normativa in materia forestale è possibile consultare il sito tematico regionale https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/parchi-natura2000“.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui