Cesena, multa a invalido in ospedale: “Provateci voi con la sedia a rotelle”

Il 17 novembre è stato sanzionato da un ausiliario del traffico perché ha lasciato l’auto in divieto di sosta con rimozione, nell’area Avis dell’ospedale Bufalini, in via Battistini. Marino Savoia aveva a bordo una persona con invalidità del 100%, che doveva sottoporsi a una visita. Non avendo trovato posti liberi, riferisce di avere parcheggiato su stalli vuoti riservati alle moto, senza creare intralci, e di avere esposto il contrassegno disabili. Pur riconoscendo di avere commesso un’infrazione indiscutibile sul piano burocratico-legale, il cesenate da sempre impegnato in lotte per i diritti dei disabili critica la linea della “tolleranza zero” e invita i controllori e chi li comanda a «sperimentare cosa significhi sedersi su una sedia a rotelle e muoversi con due ruote, anziché con le gambe. È un test molto utile per chi si occupa di disabilità non avendola mai testata personalmente».

Più in generale, lamenta che Cesena è «una città difficile per le persone disabili» e conclude con parole molto amare: «Essere disabili risulta essere una colpa grave in una società che pensa solo a se stessa, dove gli ultimi saranno sempre ultimi».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui