Cesena, morto sul lavoro: autopsia per l’operaio agricolo

Si continua ad indagare sulla morte di Piergiorgio “Maurizio” Mazzoni: il 58enne operaio agricolo cesenate (viveva lungo via Madonna dell’Ulivo) morto per le ferite riportate nel rovesciamento del suo trattore in un incidente di sabato mattina.

I parenti dell’uomo (lascia moglie e un figlio) non hanno potuto ufficializzare la data delle esequie del 58enne perché la procura vuole vederci chiaro fino in fondo sulla dinamica e sulle cause della morte. Sulla salma del 58enne è stata disposta l’autopsia. Che verrà eseguita domani dalla patologa Donatella Fedeli. Dovrà con la sua perizia completare il quadro finora ricostruito dalla medicina del lavoro nel fascicolo d’indagine aperto per l’incidente mortale sul lavoro in un appezzamento di terreno di via Dell’Erta: il podere Ex Cauco in gestione all’azienda agricola Fratelli Albano.

Le prime ricostruzioni fatte finora si basano anche sulle testimonianze dei primi operatori di soccorso. Spiegano come Mazzoni stesse lavorando col trattore orizzontalmente al terreno agricolo, in un punto non pianeggiante. La pendenza era tale che avrebbe contribuito a far rovesciare per 360° il mezzo agricolo.

Il peso del trattore, quando era “a testa in giù”, ha schiacciato sia al capo che al collo il 58enne. Poi il trattore è tornato sulle ruote ed ancora in (retro) marcia, è andato a sbattere contro un vicino albero restando acceso.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui