Cesena, morto l’ex medico di base Peppino Griffi

È morto nella notte tra lunedì e martedì, a 66 anni, Peppino Griffi, noto e stimato medico di base, che da un paio di anni era stato costretto a ritirarsi dalla professione a causa di una malattia degenerativa con cui combatteva da anni. Nei mesi scorsi era risultato positivo al Covid e nonostante fosse stato giudicato guarito da allora non si è più ripreso.

Padre di Simone, Francesco e Sara, Peppino Griffi era originario di Ranchio, a cui è sempre rimasto legato, ma è a Cesena che ha esercitato più a lungo la sua professione di medico di famiglia. È infatti stato a lungo medico di base a San Mauro in Valle ed è qui che ha fondato il Centro Medico San Mauro, una struttura sanitaria privata a pochi chilometri dal centro, oggi portata avanti dal figlio Simone.

«Oggi ci hai lasciato – scrive Simone Griffi del padre – Non è stato più possibile reggere e tollerare una situazione fin troppo compromessa da una malattia subdola e da una sanità che non ha saputo dare proprio a te ciò che avresti meritato. Ci mancherai, questo è verità, ma so anche che ora sei felice e finalmente padrone di te stesso. Hai lasciato una grande eredità – scrive ancora – a noi come figli: l’insegnamento di non mollare mai e di non darsi mai per vinti se si crede in qualcosa, perché se no non ne vale la pena. Al tuo paese hai dato un’idea di futuro, ai tuoi pazienti hai insegnato ad amarsi e a riflettere sulla vita e l’importanza del volersi bene, alla tua attività per cui sei stato padre generoso».

Anche dal centro medico salutano quel «padre fondatore», annunciando la chiusura per lutto per la giornata di oggi, a partire dalle 14: «Questo centro è stato un suo sogno tramutato in realtà, con tantissimo sacrificio e una infinita determinazione, non è quindi cosa facile salutarlo così prematuramente e senza avere avuto la possibilità di incontrarlo da molto tempo».

Il funerale sarà celebrato giovedì 16 luglio, alle ore 16, nella concattedrale di Sarsina, «per dare a tutti la possibilità di partecipare». Griffi sarà poi sepolto al cimitero di Ranchio. Dalla famiglia è partita una richiesta: «Non fiori, ma donazioni a favore dell’associazione italiana Còrea di Huntington».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui