Cesena, morta Oxy, la cagnolina impegnata nel terremoto di Amatrice

CESENA. Era stata impiegata anche per cercare le persone sotto le macerie subito dopo il terremoto di Amatrice. E tante altre volte nelle ricerche di persone disperse nelle aree boschive. Poi era stata messa in “pensione”. E ieri mattina è morta. La cagnetta Oxy era un pastore tedesco di 11 anni di età. Era con la sua proprietaria da quando aveva appena due mesi. Insieme hanno fatto il lavoro al servizio degli altri, trovandosi anche in situazioni difficili,

L’addestramento
A ricordare Oxy è la sua proprietaria Romina Morri, affranta: «L’avevo presa quando era cucciola – racconta commossa -. All’epoca non ero nemmeno io attiva nel mondo del volontariato di protezione civile. Poi qualche amico mi ha suggerito di vedere se Oxy era portata per i soccorsi alle persone e allora ho deciso di provarci. Le ho fatto quindi fare un percorso addestrativo al quale ha risposto molto brillantemente. Si è infatti dimostrata particolarmente portata e in circa sei mesi è riuscita a ottenere entrambe le abilitazioni, per la ricerca di corpi sotto le macerie e anche di dispersi in aree all’aperto. Un percorso che i cani spesso completano in alcuni anni e che per lei invece è durato pochissimo».

Il terremoto di Amatrice
Ottenuta l’abilitazione, si è passati alle azioni pratiche sul campo. Il clou è stato ad Amatrice, dopo il terribile terremoto avvenuto esattamente tre anni fa. «In quella occasione – continua Romina Morri – Oxy riuscì a trovare diversi corpi sotto le macerie, purtroppo tutti di persone già decedute. Questo perché i primi soccorsi vennero effettuati dai vigili del fuoco, mentre noi della protezione civile di Cesena intervenimmo solo in un secondo momento, a diverse ore dal sisma e dal crollo delle case».

Protezione civile insieme
Quello di Amatrice è praticamente l’unico sisma a cui ha partecipato Oxy, per il resto molte ricerche di persone disperse nelle aree boschive di tutta la Romagna, anche fuori dal territorio provinciale. Sempre con la proprietaria al fianco, che è entrata nel mondo della protezione civile solo dopo che il suo cane aveva preso le abilitazioni. «Vero – commenta -, io prima non facevo parte di nessun gruppo di protezione civile, ho iniziato insieme a Oxy».

La “pensione”
Dopo l’esperienza del terribile terremoto in centro Italia, quando il pastore tedesco aveva 9 anni di età, la decisione di metterla in “pensione”. Dopo tanti anni di lavoro al servizio degli umani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui