Cesena, l’osteria Michiletta si congeda dai suoi clienti con un messaggio

È una capitolo lungo trent’anni quella che sembra essere ormai giunto a conclusione per la storica osteria Michiletta in via Strinati a Cesena. Il messaggio comparso sulla lavagna in vetrina lo lascia intendere in modo piuttosto chiaro: «La nostra Michiletta si ferma qui 1992-2022», segue un grazie «di cuore» rivolto ai clienti, e poi un indizio sul futuro di quello che uno dei luoghi storici della ristorazione entro le mura del centro storico: «Il ristorante Michiletta continuerà… largo ai giovani».

Il tono è quello di un congedo, ma oltre a quanto affidato alla lavagna non raccontano, così, anche se tutto lo lascia credere, l’ufficialità di un definitivo passaggio di testimone manca. La scelta è infatti quella di gestire con estrema cautela questa fase, una cautela alimentata da un precedente poco piacevole. Già nell’estate del 2019, infatti, avevano annunciato di aver venduto, c’era in effetti un accordo che però al momento del rogito si smontò in un nulla di fatto e che costrinse a un non semplice e doloroso dietro front, lenito solo in parte dall’affetto con cui i clienti hanno accolto il loro “ritorno”.

Il quadro che va componendosi in questi giorni, ma nel frattempo le bottiglie della cantina sono state messe in vendita, e la voce ha cominciato a circolare tra i clienti. La reazione ancora una volta è stata di grande affetto, come dimostra il cartello. Monica, questa la firma, ha appeso in una delle grandi vetrate del locale: «Un pezzo di storia del centro di Cesena resterà, con voi, nella memoria di chi ama e riconosce la vera cucina».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui