Cesena, liceale da lode canta un’aria d’opera all’esame di maturità

L’esame di maturità, per il secondo anno “anomalo” a causa del Covid, ma con novità interessanti come il “curriculum dello studente”, ha saputo regalare momenti speciali e sorprendenti. Come l’aria di un’opera lirica splendidamente intonata da una studentessa del liceo classico “Vincenzo Monti”, davanti alla commissione. Elena Bertozzi frequenta la classe 5ª A ed è uscita con 100 e lode, portando come argomento dell’elaborato “La donna abbandonata”. Ha scelto questo argomento non solo perché è un tema trasversale nella letteratura di tutti i tempi, a partire da Medea e Didone dei testi classici, fino all’Ermengarda manzoniana, ma perché ama il canto lirico, che pratica da alcuni anni al Conservatorio cesenate “Maderna”. E allora ha pensato di sorprendere tutti portando questa sua passione di fronte alla commissione d’esame, al termine del brillante orale di maturità appena sostenuto. Ha intonato magistralmente l’aria “Basta, vincesti… Ah non lasciarmi”, libretto di Metastasio e musiche di Mozart, e qualche insegnante non è riuscita a trattenere una visibile commozione per l’intensità dell’interpretazione. «Concludere i cinque anni di studio al liceo classico con il colloquio d’esame – commenta Elena Bertozzi – mi ha dato una grande soddisfazione, soprattutto perché sono riuscita a mettere insieme alle materie studiate le mie passioni. Nonostante l’impegno richiesto da questa scuola, ho continuato a studiare musica, e alla fine ho inserito nel mio elaborato un’aria d’opera e l’ho cantata al colloquio. Per me è stato quasi un concretizzare la volontà di fare della musica un lavoro in futuro».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui