Cesena: Lennon Kelly al lavoro per nuovo album e tour 2021

I Lennon Kelly, band cesenate punk-folk, sono pronti a riscaldare i motori e a mettersi al lavoro per il tour estivo dei concerti. Il loro progetto musicale è attivo dal 2011 e ha l’obiettivo di unire le melodie irlandesi con la tradizione romagnola attraverso un sound che spazia tra vari generi: dal rock al folk, dal punk allo ska, con testi in stile cantautorato ricchi di protesta sociale.

I Lennon Kelly hanno suonato su importanti palchi come quello del Rock in Idro e di Montelago Celtic Festival con band conosciute a livello internazionale: The Pogues, Ska-P, Gogol Bordello, Millencolin, Pennywise, Hevia, Folkstone. Hanno tenuto numerosi concerti non solo in Italia ma anche all’estero: in Svizzera e in Germania.

Il periodo di emergenza sanitaria ha inevitabilmente rallentato la band ma la voglia di fare musica rimane la loro prerogativa principale: «Questo momento storico è stato logorante ma forse cruciale. Io credo ci sia servito, come pausa riflessione per poterci reinventare e renderci più consapevoli di quello che siamo. Sappiamo ora cosa significhi godere del tempo e dello spazio, del bello costruito e a non dare per scontate tante piccole sfumature che d’ora in poi diverranno un grande valore aggiunto.» racconta Vasco Abbondanza, voce e chitarra acustica.

Qualche mese fa i Lennon Kelly hanno pubblicato su Youtube il video di “Surival” canzone del loro ultimo album “Malanotte”, musicata sul testo della poesia dialettale di Armando Bonoli. Sorrivoli rappresenta per la band un chiaro ritorno alle radici della tradizione romagnola come afferma il violinista Mirco Turci: «…è l’odore della piadina calda, sono le risate dei bambini durante il Festival dei burattini, sono le voci della gente e il rumore dei bicchieri all’osteria Magalotti. Sorrivoli è un punto di approdo e di riferimento per tutti coloro che sono legati al dialetto, alla musica, al cibo, e alla cultura. Nell’era della velocità, questo piccolo paese vicino a Cesena, esprime il ritorno al valore della lentezza e della condivisione».

Il gruppo ha già iniziato a lavorare alla stesura del nuovo album, al quale però non hanno voluto mettere alcun limite tempistico, discografico e musicale affinché possa essere realizzato nel migliore dei modi. Mattia Agozzino, che dal 2020 ha sostituito il chitarrista Cristofer Graffieti, svela due caratteristiche riguardanti il nuovo album: «È un continuum con quello che i Lennon Kelly sono sempre stati sia a livello musicale che di produzione dei testi. È ancora forte il richiamo ai valori della tradizione romagnola senza però perdere di vista l’attualità e la critica sociale. L’elemento innovativo è che vogliamo registrarlo nella nostra sala prove, per riportare l’attenzione su noi stessi, e produrre “in casa” ciò che è frutto del nostro lavoro».

Gli altri componenti della band sono: Costantino Valentini (voce e chitarra), Alessandro Valentini (basso), Enrico Ricci (fisarmonica), e Davide Paci (batteria).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui