Cesena, ladri rubano i soldi ai frati Cappuccini durante la veglia di Pasqua

Veglia di Pasqua amara per i frati francescani del convento dei Cappuccini. Un terzetto di ladri ha approfittato dell’apertura del cancello per accogliere nel giardino i fedeli saliti per prendere parte a un articolato incontro di preghiera, iniziato verso le 21.30 di sabato con un momento all’aperto prima di entrare in chiesa. In quel contesto i malintenzionati sono così riusciti a intrufolarsi in uno dei luoghi di spiritualità più cari ai cesenati, che affonda le sue radici poco dopo la metà del Cinquecento. Due giovani, che indossavano mascherine e avevano un cappello, come si è potuto vedere dalle immagini registrate dalle telecamere installate in zona, sono saliti al primo piano del convento, dove si trovano le stanze dei frati. Lì hanno fatto man bassa del denaro in contanti che hanno trovato, per un totale di circa 150-200 euro, rompendo anche una porta. Intanto, all’esterno un complice più anziano, “mimetizzato” con tanto di candela in mano, come se stesse partecipando al rito pasquale, faceva da palo. Già un paio di anni fa lo stesso convento era stato preso di mira da saccheggiatori, in quel caso con maggiori danni alla struttura. Questa volta i frati si sono accorti durante la messa dell’accaduto e, pur senza fare drammi, hanno condiviso coi presenti il loro dispiacere per il gesto fatto in un’ occasione così importante per i credenti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui